Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Nuova disavventura per Walter Sabatini: "Inizio a credere alla nuvola di Fantozzi"

Nuova disavventura per Walter Sabatini: "Inizio a credere alla nuvola di Fantozzi"
martedì 13 febbraio 2024, 18:53Serie A
di Raimondo De Magistris

Il direttore generale della Salernitana Walter Sabatini ha postato quest'oggi una storia su Instagram che recita così: "Inizio a credere all'esistenza della nuvola di Fantozzi... come se non bastasse, dopo la vertebra fratturata lo scorso mese ieri sera ho deciso di fratturarmi una gamba, dunque per chi mi vedrà nel prossimo mese non vi spaventate (son veramente brutto), per Salerno mi bastano cuore e testa. (Posso vivere anche senza polmoni, vertebre e gambe finchè ho Salerno)", ha scritto Sabatini sui suoi canali social.

Ieri Sabatini era stato protagonista della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore Fabio Liverani e sulla lotta salvezza si era espresso così: "Ce la faremo, ci salveremo, anche se la batosta di venerdì sembra averci dato una mazzata definitiva. Io non abdico. Salvezza? Ora 3,5%. Liverani l'ho scelto perché lo conosco. E' un uomo che è cresciuto, anche faticosamente, in una dimensione che conosco bene come Roma. E' cresciuto da solo con la madre, la sua palestra di vita è stata la strada. Vi garantisco che si impara molto di più per strada che a Coverciano. Era il numero 10 della Viterbese, un giorno sono andato a giocare con l'Arezzo e questo disgraziato mi ha fatto due gol. Nel giro di poco tempo, attraverso una intuizione eccezionale di Serse Cosmi a Perugia, ha trovato il suo ruolo ideale. Alenichev diceva sempre che era l'unico che sapeva dare la palla nei modi e nei tempi giusti. Serse, da persona intelligente, ha ascoltato e lo ha inventato regista. Dalla C alla A con un ruolo di quella responsabilità, mica è facile? In 10 giorni era il capo. Il carisma conta quanto la conoscenza. Lui abbina le due doti. Io voglio che l'allenatore già stasera mi dica che ha capito come salvare la squadra".

CLICCA QUI per rileggere la conferenza stampa di Fabio Liverani.

Storia Walter Sabatini
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile