Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Sassuolo, il primo bilancio: gli addii pesano. Pinamonti non sfonda ma Frattesi è un leader

Sassuolo, il primo bilancio: gli addii pesano. Pinamonti non sfonda ma Frattesi è un leaderTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 settembre 2022, 10:15Serie A
di Marco Conterio

Un'estate di addii pesanti per il Sassuolo, Scamacca e Raspadori su tutti, e una conferma importante ovvero quella della guida tecnica Dionisi. L'inizio è stato nella media, senza grandi alti e bassi: davanti il reparto avanzato deve trovare amalgama, certo è che il crack di Berardi e l'assenza di Traoré non hanno facilitato il compito della formazione neroverde.

Il migliore - Davide Frattesi
Per personalità e leadership, ha saputo sopperire al meglio all'assenza dei senatori in rosa. Oramai uno dei punti di riferimento del progetto, uomo mercato in estate e destinato anche a essere protagonista in Nazionale. Il prossimo pronto per il grandissimo salto.

La delusione - Andrea Pinamonti
Più per sprone che per giudizio, Pinamonti non ha per adesso tenuto la straordinaria media della scorsa stagione a Empoli. Deve integrarsi ed entrare negli schemi di Dionisi, ci sarà tempo per farlo ma quel che è certo è che l'eredità di Scamacca è di quelle pesanti da raccogliere. E' all'esperienza decisiva per la sua carriera: non deve perdere il treno imboccato in Toscana, ha tempo per tornare in carreggiata.

La rivelazione - Georgios Kyriakopoulos
Sia per una questione di rendimento che tattica. L'assenza di Traoré e l'acquisto ritardato di Laurentié ha portato Dionisi a inventarsi il terzino greco ex Ergotelis quale esterno offensivo d'attacco. Numeri non esaltanti se letti in modo superficiale ma tanta sostanza e pure qualità. Può rappresentare un jolly importante per il futuro, di fatto può ricoprire tre posizioni.

Primo piano
TMW Radio Sport