Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw radio

N. Rosseti: "Con mio fratello ci accompagniamo. A 31 anni sogno ancora la C"

TMW RADIO - N. Rosseti: "Con mio fratello ci accompagniamo. A 31 anni sogno ancora la C"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giulio Cirinei/Uff. Stampa Arezzo
mercoledì 04 agosto 2021 19:50Serie D
di Dimitri Conti

Niccolò Rosseti, capitano della Sangiovannese e fratello di Lorenzo, ex attaccante tra le altre di Juventus e Atalanta, ha parlato a TMW Radio, nel corso della trasmissione Stadio Aperto con Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini: "L'annata è stata lunghissima, il campionato è finito un mese e mezzo dopo il solito e anche noi abbiamo vissuto tantissime difficoltà. C'è stata una rincorsa continua alla condizione fisica e infatti ci sono stati tanti infortuni per questo motivo. A livello personale il sogno più grande è sempre stato quello di ambire alla Serie A o di poter restare nel giro dei professionisti. Ho fatto 5-6 anni di Lega Pro, poi sono sceso in D prima di tornarci e scendere di nuovo. Alla fine riesci ad accettare anche la Serie D, ora è il terzo anno che sono a San Giovanni (Valdarno, ndr) dove ci sono tracce del passato nei professionisti. Anche a 31 anni ambisco ad un ritorno in Lega Pro, seppure oggi non ci siano le stesse condizioni di qualche anno fa".

Che rapporto ha con suo fratello?
"Ci siamo sempre accompagnati, io lo vedevo fare bene in Serie A o B, segnava ed ero lì che lo ammiravo. Era il mio idolo. Qualche infortunio l'ha messo un po' fuori dal giro, ma anche ora è uno che non molla e cerca sempre di farsi ritrovare pronto. Ha 27 anni, è ancora giovane e deve crederci. Lui lo fa, non molla e merita di stare in certi ambienti, di avere una nuova opportunità in qualche club che possa motivarlo. Quest'anno, nonostante problemi, ha vinto il campionato di Serie C con il Como".

Come lo ricorda il Lazzari della SPAL?
"Io sono arrivato proprio al primo anno di Lega Pro, e anche allora si parlava del fatto che la SPAL meritasse la Serie B, ma anche la A. Lazzari all'inizio non giocava, poi col cambio di allenatore fu messo esterno a tutta fascia nel 3-5-2 e lì ha dimostrato di essere una forza della natura".

L'intervento integrale nel podcast!

Articoli correlati
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000