Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Brambati: "Inter, Inzaghi buon allenatore ma ha responsabilità sul momento no"

TMW RADIO - Brambati: "Inter, Inzaghi buon allenatore ma ha responsabilità sul momento no"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 18 marzo 2022, 16:05Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Durante Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è intervenuto Massimo Brambati, ex calciatore, per parlare di alcuni temi della prossima giornata di campionato.

Questo momento dell'Inter ha un responsabile?
"Mi dispiace perchè lo ritengo un buon allenatore ma la darei a Inzaghi, perchè nelle partite fondamentali non è sempre stato perfetto. Per esempio nel derby, che probabilmente è stata la partita che ha davvero cambiato l’inerzia di questo campionato. Per quanto riguarda Inzaghi, sta comunque facendo esperienza, non gli si può chiedere l’esperienza di Conte. Adesso deve dimostrare in queste ultime partite di essere all'altezza".

La Juventus scarica l’agente di Dybala: che significa?
"Non sono sicuro che siamo ai saluti. Dipende dalle situazioni, anche il Milan non voleva più trattare con Raiola ma lo ha fatto per Ibrahimovic. Quindi potrebbe in realtà anche essere un semplice screzio tra agente e società".

Juventus, tiene sempre banco la polemica sul gioco:
"La Juventus non ha mai giocato particolarmente bene. Giocare bene non significa vincere. La Juventus è sempre stato un grande club con grandi campioni che porta a casa i risultati e non con un grandissimo gioco". 

Il Cagliari è in posizione pericolosa e sta zoppicando:
"Sì, dopo la rivoluzione di gennaio il Cagliari sembra aver preso un grande ritmo ma purtroppo devo essere sincero, con Lazio e Spezia mi ha deluso. Io sono molto legato al club, ai tifosi e sarei davvero contento se riuscissero a salvarsi".