Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw radio

Paolillo: "Inter, le parole di Marotta erano per l'entourage di Dybala"

TMW RADIO - Paolillo: "Inter, le parole di Marotta erano per l'entourage di Dybala"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
mercoledì 6 luglio 2022, 20:25Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

L'ex dirigente Inter Ernesto Paolillo, in diretta a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato del momento in casa nerazzurra e non solo.

Marotta ha chiuso a Dybala. E' pretattica secondo lei?
"Io sono convinto che sia un messaggio all'entourage del calciatore. Quando ci si intestardisce su certe richieste improponibili, allora uno è costretto a dire certe cose. E poi c'è comunque traffico ora in attacco. Io sono convinto che sia così, non ha chiuso le porte, ma a certe condizioni non si può fare".

Ha vissuto mai situazioni simili?
"Quando abbiamo portato a casa Sneijder, le richieste iniziali erano molto fuori dalle valutazioni reali. Il procuratore poi ha valutato che valeva la pena venire in un'Inter vincente. Dybala avrebbe di nuovo un palcoscenico europeo all'Inter. Perché rinunciare a tutto questo? Magari si potrebbe accontentare di un fisso minore e fare altro con i bonus".

Tensioni in casa Lazio tra Tare e Lotito. Che ne pensa?
"Sono convinto che c'è della spigolosità di carattere e non mi riferisco a Tare quanto a Lotito, che vuole decidere sempre lui e si va a scontrare con il suo ds. Temo che un po' di frizioni ci siano state. Le voci non nascono mai dal niente, ma è tutto ricomponibile. Non credo che a Lotito convenga di privarsi di uno come Tare, che ha fatto il suo ruolo molto bene. Pensate se lo lascia andare via e la Lazio il prossimo anno ha lacune o altre problematiche. Poi va tutto sulle spalle di Lotito".

Uefa e Figc pensano a un tetto agli stipendi. Che dice?
"Si può arrivare a fissare, come ha fatto la Spagna, un tetto al monte stipendi e non agli stipendi in generale. La Spagna lo ha fatto, basti vedere il Barcellona. E' vietato porre un limite agli stipendi in assoluto. Io ricordo come riuscimmo a prendere Eto'o. Lui voleva guadagnare quanto Messi, mentre lui doveva essere il più pagato da contratto. L'unico modo per venirne fuori è stata la cessione di Eto'o in cambio di Ibrahimovic".

Perché i giovani italiani non sfondano?
"Io non ho mai lasciato il settore giovanile, perché la vera creazione di valore sta qui, non nel campione estero. Serve più coraggio da parte degli allenatori, poi qualche regola che porti a un maggior utilizzo. Servono norme dall'alto".