Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Caso sextape, Benzema assente alla prima udienza del processo per ricatto a Valbuena

Caso sextape, Benzema assente alla prima udienza del processo per ricatto a Valbuena
foto ANSA
© foto di ANSA
mercoledì 20 ottobre 2021 10:37Calcio estero
di Gaetano Mocciaro
fonte ANSA
Centravanti accusato dal compagno in una storia di video hard

(ANSA) - PARIGI, 20 OTT - L'attaccante del Real Madrid e dei Bleus, Karim Benzema, era assente oggi alla prima udienza del processo che lo vede accusato di complicità in tentato ricatto ai danni del compagno di nazionale Mathieu Valbuena, che è invece in aula. Il processo si è aperto formalmente ieri a Versailles, vicino a Parigi, dopo anni di dibattiti e di mosse a sorpresa dei legali dei giocatori. Trentatré anni, candidato al Pallone d'oro, Benzema - che ieri sera ha giocato in Champions League in Ucraina - è fra gli imputati insieme con altre 4 persone accusate di essere gli esecutori del tentativo di ricatto sullo sfondo di immagini a luci rosse. Benzema ha sempre parlato di aver dato a Valbuena un "consiglio amichevole" mentre Valbuena ci ha visto una pressione di carattere illecito. I fatti si svolsero il 6 ottobre 2015 nel Centro tecnico della nazionale a Clairefontaine. Benzema afferma di aver voluto solo aiutare il compagno a sbarazzarsi di un video compromettente avvertendo il compagno che si trovava in mano "a dei grossi, grossi delinquenti". E per riuscirci, lo stesso attaccante del Real Madrid si offrì di presentargli "un amico", "uno di fiducia". Valbuena all'inizio prese le parole di Benzema come il consiglio di un amico, poi si convinse che il compagno di squadra fosse in qualche modo legato ai ricattatori. L'"amico" di Benzema, raccomandato dal calciatore, era Karim Zenati, un intermediario contattato dai due presunti ricattatori - Axel Angot e Mustapha Zaouaoui - per premere su Valbuena. Per riuscire a contattare la vittima designata, chiesero aiuto prima a un altro calciatore, Djibril Cissé, che rifiutò di cooperare e, anzi, avvertì Valbuena dell'esistenza del video compromettente. Furono poi coinvolti altri personaggi ambigui, fra i quali un ex poliziotto e vari individui che gravitano nel mondo dei calciatori. Dall'esplosione del caso, Valbuena non fu più convocato in nazionale. Benzema, posto in stato di fermo il 4 novembre 2015, rimase fuori dal giro dei Bleus per 5 anni, rientrando a sorpresa agli Europei dello scorso giugno. (ANSA).

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000