Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Premier League al via - Le big six: chi può spezzare il duopolio City-Liverpool?

Premier League al via - Le big six: chi può spezzare il duopolio City-Liverpool?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 5 agosto 2022, 18:42Calcio estero
di Gaetano Mocciaro

Stasera Crystal Palace-Arsenal aprirà la Premier League 2022/23. Chi sono le favorite per il titolo?

MANCHESTER CITY
I campioni in carica restano giocoforza i favoriti, soprattutto dopo l'acquisto dell'anno, ossia Erling Haaland. Il norvegese per costo del cartellino, età e potenziale è un affare incredibile e i record di Sergio Aguero fra qualche anno potrebbero iniziare a vacillare. Da non sottovalutare l'arrivo di Julian Alvarez, che si è presentato subito in gol nella community shield mentre Phillips potenzia il centrocampo. Punti deboli? Sembrano non esserci.

FORMAZIONE TIPO (4-3-3): Ederson; Walker, Ruben Dias, Laporte, Cancelo; Bernardo Silva, PHILLIPS (Rodri), De Bruyne; Mahrez, HAALAND, Foden (Grealish). All. Pep Guardiola.

- - -

LIVERPOOL
Da un paio d'anni le polveri bagnate e i problemi fisici di Roberto Firmino hanno portato i reds a non avere un vero e proprio centravanti goleador, condizione compensata da Salah e Mané, grazie anche al lavoro del brasiliano. Grande curiosità ora con l'arrivo di Darwin Nunez, del quale Klopp si è innamorato a prima vista dopo la sfida di Champions contro il Benfica. Squadra collaudata, Luis Diaz si è inserito perfettamente nei meccanismi e può far rimpiangere Mané. Intanto il primo confronto con i rivali del City è stato vinto e ha portato al primo trofeo stagionale.

FORMAZIONE TIPO (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Thiago, Fabinho, Henderson; Salah, NUNEZ, Luis Diaz. All. Jurgen Klopp.

- - -

CHELSEA
Senza Rudiger e Christensen, con Thiago Silva che ha un anno in più, con Azpilicueta che ha la valigia in mano. Il punto interrogativo dei blues è legato all'assetto difensivo, tra i più affidabili al mondo fino a un anno fa e ora completamente cambiato: Koulibaly è un grande colpo, potrebbe però non basare. Davanti la perdita di Lukaku è stata sanguinosa finanziariamente ma di fatto la squadra ha dimostrato di saper giocare meglio senza un vero e proprio riferimento.

FORMAZIONE TIPO (3-4-2-1): Mendy; Azpilicueta, Thiago Silva, KOULIBALY; James, Kante, Kovacic (Jorginho), Chilwell; Mount, STERLING; Havertz. All. Thomas Tuchel.

- - -

TOTTENHAM
Antonio Conte ha preso la squadra a stagione in corso facendo un'autentica impresa nel condurla in Champions League. E ora inizia la stagione col mercato fatto su misura per lui: Forster, Lenglet, Bissouma, Perisic, Spence e Richarlison. E soprattutto nessun big è partito, convinto proprio dal tecnico italiano. Spurs che restano indietro a City e Liverpool ai nastri di partenza, ma Conte già con Juventus e Chelsea ci ha dimostrato di saper vincere anche con una squadra che non è favorita.

FORMAZIONE TIPO (3-4-2-1): Lloris; Romero, Dier, LENGLET; Emerson Royal, BISSOUMA, Bentancur, PERISIC; RICHARLISON, Son; Kane. All. Antonio Conte.

- - -

MANCHESTER UNITED
È più il ritorno in Champions che il titolo, l'obiettivo reale dei red devils che con Erik ten Hag hanno messo il cartello: "lavori in corso". Per capirec he squadra sarà ci sono ancora dei nodi da sciogliere, su tutti quello relativo a Cristiano Ronaldo. E anche la storia di De Jong si sta portando troppo per le lunghe, facendo perdere altre opportunità. Malacia ha fatto bene al Feyenoord, ma lo United è un'altra storia. Interessante anche vedere all'opera Eriksen nuovamente in una big.

FORMAZIONE TIPO (4-3-3): De Gea; Dalot (Wan-Bissaka), LISANDRO MARTINEZ, Varane, Shaw; Bruno Fernandes, Fred (McTominay), ERIKSEN; Sancho, Cristiano Ronaldo, Rashford. All. ERIK TEN HAG.

- - -

ARSENAL
Una delle squadre che si sono maggiormente rafforzate: Lacazette era ormai a fine corsa, Gabriel Jesus può fare la differenza nei Gunners. Fabio Vieira la promessa che va vista però in un conteso diverso da quello portoghese. Zinchenko offre una valida alternativa a Tierney sulla sinistra. Il progetto Arteta convince, manca poco per avere una squadra in grado di tornare in Champions League.

FORMAZIONE TIPO (4-1-4-1): Ramsdale; Tomiyasu, White, Gabriel, ZINCHENKO; Partey (Xhaka); Saka, FABIO VIEIRA, Odegaard, Martinelli; GABRIEL JESUS. All. Mikel Arteta.