Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Kulusevski show: è lui il vero eroe della qualificazione Champions del Tottenham

Kulusevski show: è lui il vero eroe della qualificazione Champions del TottenhamTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 22 maggio 2022, 21:33Calcio estero
di Marco Conterio

Cinque gol, otto assist. La doppietta ad aprire la trionfale domenica che ha sancito il ritorno del Tottenham in Champions League. La rinascita Spurs passa anche e soprattutto dalla stratosferica seconda parte di stagione offerta da Dejan Kulusevski. Il numero 21 di Antonio Conte ha infatti disputato un girone di ritorno quasi perfetto da quando è approdato in Premier League. Il timido e schivo ragazzo che a Torino pareva quasi essere finito nel dimenticatoio, ha ritrovato come per magia una continuità di rendimento unica abbinata alle sue indubbie doti tecniche e fisiche. Seppur difficile ed iper competitivo il campionato inglese sembra quasi ritagliato per lo svedese ormai da tempo diventato beniamino della tifoseria Spurs. Otto assist, cinque reti sono numeri che certificano un trend importante, ma che non offrono forse la giusta lettura della crescita esponenziale mostrata dal rosso centrocampista offensivo di Stoccolma. E’ nell’ambito della squadra e nel contesto della manovra e degli schemi di Antonio Conte che l’ex Parma e Juventus ha inciso in maniera assolutamente decisiva. La Juventus molto probabilmente ricaverà un ottimo (e già previsto) ritorno economico dalla cessione di Kulusevski, ma dal punto di vista prettamente tecnico forse il vero affare lo hanno fatto Fabio Paratici e gli Spurs che oggi si ritrovano in mano un talento dal valore esponenziale.