Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Mbappé: "Un anno fa volevo andare via, ora è diverso. Hanno prevalso i sentimenti"

Mbappé: "Un anno fa volevo andare via, ora è diverso. Hanno prevalso i sentimenti"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Titone
lunedì 23 maggio 2022, 15:41Calcio estero
di Michele Pavese

Nasser al-Khelaifi e Kylian Mbappé hanno indetto una conferenza stampa per spiegare le ragioni che hanno portato al rinnovo del fuoriclasse francese con il Paris Saint-Germain. Queste le parole del giocatore: "È stata una decisione difficile, mi sono rifugiato nelle partite, in quello che so fare. Sapevo che avrei dovuto parlare ma avevo bisogno di prendermi del tempo. Non ho mai avvertito la pressione. Tutti sanno che avrei voluto andare via un anno fa, era la decisione migliore. Stavolta il contesto è diverso, è una faccenda privata, da francese, vista l'importanza che ho nel Paese. Lasciare in questo modo... Il lato sentimentale ha preso il sopravvento ed è cambiato anche il progetto sportivo, sono cambiate tante cose. Pieni poteri? Sono un calciatore, non ho altri ruoli, non voglio andare oltre".

Quando ha deciso: "Ho deciso da una settimana ma ho tenuto il segreto anche nello spogliatoio perché volevo che fosse una sorpresa per tutti. Ho preso la decisione, poi ho chiamato Florentino Perez. Hanno fatto di tutto, hanno fatto del loro meglio e io ho rispetto per il presidente. Ho preso una decisione "personale", la migliore per me. Ora mi concentro su questo nuovo progetto, in questa nuova era. Non so dove sarò tra tre anni, so solo che la mia storia qui non è finita".

Messaggio ai tifosi del Real: "Voglio ringraziarli. Non ho mai indossato la maglia del Real, ma mi hanno sempre trattato come uno di loro. Capisco la delusione ma spero che capiranno che ho scelto di rimanere nel mio Paese. Sono francese e come francese voglio portare la Francia in alto ed essere un traino per la Ligue 1 e il PSG".

Il ruolo di Messi e Neymar: "Sono un giocatore del PSG, è stata una mia decisione, nessuno doveva convincermi. Dobbiamo avere pazienza con Messi, è il suo primo anno in Francia. Neymar si è infortunato ma non ci sono dubbi sulle sue qualità. La fascia di capitano? Il capitano è Marquinhos, non l'ho chiesta".