Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Jovic riprende la Slovenia e tiene viva la Serbia: 1-1 nel derby dell'ex Jugoslavia

Jovic riprende la Slovenia e tiene viva la Serbia: 1-1 nel derby dell'ex JugoslaviaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 20 giugno 2024, 16:56Euro 2024
di Tommaso Maschio

La Slovenia vede sfumare all'ultimo secondo la vittoria sulla Serbia e l'approdo, quasi certo con quattro punti, agli ottavi di finale della competizione. A spegnere i sogni della squadra di Kek è una zampata, o meglio una testata, di Jovic nell'ultima azione della sfida fra le due squadre dell'ex Jugoslavia.

PRIMO TEMPO VIVACE - A Monaco parte meglio la Slovenia che nei primi dieci minuti crea due occasioni da rete con Cerin e soprattutto il pisano Mlakar che trova l’ottima risposta di Rajkovic a chiudergli la porta, la Serbia invece ci mette un po' a ingranare e farsi vedere nella trequarti avversaria sbattendo spesso sulla difesa slovena che chiude molto bene le traiettorie di passaggio. La prima occasione arriva poco prima della mezzora con Vlahovic che di testa chiama Oblak alla parata in due tempi. L’occasione migliore del primo tempo arriva al 37° ed è di marca slovena: Elsnik fa tutto bene liberandosi al tiro da dentro l’area colpendo però un clamoroso palo a Rajkovic battuto. Sulla respinta ci prova Sesko che però non inquadra la porta sguarnita col portiere serbo che tira un sospiro di sollievo come compagni e tifosi. La risposta arriva pochi minuti dopo con Mitrovic che da pochi passi sbatte su Oblak in uscita.

PIÙ SERBIA IN AVVIO DI RIPRESA - Nella ripresa è la Serbia a entrare in campo con più voglia creando almeno tre occasioni nei primi cinque minuti: due volte con Mitrovic che prima si fa ipnotizzare ancora da Oblak e poi viene anticipato da Karnicnik e una volta con un crosso velenoso del neo entrato Gacinovic su cui Bijol rischia un clamoroso autogol. La risposta slovena arriva poco dopo con il solito Sesko che chiama Rajkovic alla deviazione in corner.

PASSA LA SLOVENIA - A trovare il gol che sblocca la gara è però la Slovenia con un altro terzino: si tratta di Karnicnik bravo ad aprire e chiudere l’azione con Elsnik e battere Rajkovic per l’1-0. La risposta serba è veemente, ma ancora una volta il numero 2 è decisivo sporcando una conclusione del solito Mitrovic e mandandola sulla traversa.

JOVIC TIENE VIVA LA SERBIA - All'ultimo respiro ci pensa il centravanti del Milan Luka Jovic che svetta più in alto di tutti in area avversaria allo scadere su un calcio d'angolo e batte un Oblak non impeccabile in questa occasione. Un gol che tiene viva la Serbia, che era a un passo dall'eliminazione, e spegne i sogni di approdare agli ottavi con un turno d'anticipo per la Slovenia.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile