Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Juventus e Atalanta si sfidano per la zona Champions. Inter all'esame Venezia

Juventus e Atalanta si sfidano per la zona Champions. Inter all'esame VeneziaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
sabato 27 novembre 2021, 00:42I fatti del giorno
di Daniel Uccellieri

Due sfide chiave per Juventus e Inter. I campioni d'Italia in carica saranno impegnati al Penzo contro il Venezia, mentre i bianconeri sfideranno l'Atalanta allo Stadium. Allegri, intervenuto in conferenza stampa, presenta così la sfida con l'Atalanta di Gasperini: "È una partita tra due squadre che lottano per il quarto posto, all'Atalanta vanno fatti complimenti perché sono anni che ottengono risultati importanti e va dato merito a Gasperini, alla società. Possono passare insieme al Milan, sarebbe bello se potessero passare tutte agli ottavi, si tornerebbe a dire che il calcio italiano è forte. Poi andiamo fuori ed è il contrario... Partita difficile, con loro è sempre complicato, serve giocare bene tecnicamente”.

Come stanno i ragazzi dopo Londra?
“La partita che dovevamo vincere l’abbiamo vinta a Torino. Dispiace perché fare queste brutte figure alla Juventus non va bene, fino al 55° però la partita è stata in equilibrio. Abbiamo fatto un buon primo tempo, meglio di quello che avevamo fatto a Torino contro di loro perché abbiamo avuto migliore gestione della palla. Dopo il secondo gol a Londra ci siamo sciolti, avevamo la possibilità di poter perdere con un gol di scarto, per poi giocarsi il primo posto con la differenza reti. L’obiettivo della Champions l’abbiamo raggiunto e ora abbiamo questo mese importante per cercare di rimanere attaccanti in campionato e rosicchiare qualche punto. Domani è importante, non è decisiva. Le partite molte importanti saranno le prossime 6 fino alla fine del girone d'andata”.

L'Atalanta segna molto, cosa non potete sbagliare domani?
"Dobbiamo fare una partita di grande rispetto, l'Atalanta è una realtà del campionato. È una squadra fisica, che segna molto ma che concede anche. Bisogna essere bravi a fare una partita molto buona sotto l'aspetto offensivo, realizzativo, e sotto l'aspetto difensivo".

Dybala può partire dall'inizio?
"Dybala è in buona condizione e credo che partirà dall'inizio".


Per l'Inter ha preso la parola in conferenza stampa Andrea Ranocchia al posto del tecnico Inzaghi:
"Gli ottavi di Champions sono un traguardo importante, la società teneva tanto a raggiungerlo, non siamo partiti bene ma alla lunga abbiamo messo a posto le cose. Domani torna la A e sarà una partita dura a Venezia. Inzaghi sa gestire un grande gruppo, sta andando bene e mi auguro che continueremo a migliorare sulla base dei nostri obiettivi di partenza"

Cosa vi sta consentendo di rimanere ad altissimi livelli nonostante le importanti cessioni estive?
"Il gruppo, il mister e la società che ha lavorato nel migliore dei modi per rimpiazzare chi è partito. Siamo sulla strada giusta per non far rimpiangere nessuno, ma è ancora lunga"

Negli ultimi tre anni il gruppo è sembrato più compatto e unito che mai: cosa vi ha concentrato così tanto?
"Non c'è una bacchetta magica, nemmeno una o due sole persone, succedono tante cose e in quelle negative la maggior parte dei ragazzi ha saputo agire nel modo giusto per ribaltarle e vincere. Servono sempre uomini straordinari per fare ciò che stiamo facendo"

Quale squadra reputi più pericolosa nel lungo termine?
"Difficile dirlo, incidono troppe cose, tante squadre sono equilibrate, ma ci sono le coppe, gli infortuni e altre discriminanti. Noi siamo un pochino dietro, ma ci siamo e questo e ciò che conta"

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000