Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Con questo Vlahovic è tutto più semplice. Ma finalmente la Fiorentina ha un'identità

Con questo Vlahovic è tutto più semplice. Ma finalmente la Fiorentina ha un'identitàTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 13 settembre 2021 17:53Il corsivo
di Simone Bernabei

Presto, decisamente troppo presto, per dire "la Fiorentina sarà la sorpresa della Serie A". Ma cambiando il modo verbale, l'affermazione può avere senso e credibilità: "La Fiorentina potrebbe essere la sorpresa della Serie A". Tre indizi fanno una prova? All'esordio con la Roma ottima prestazione nonostante il ko. Col Torino bel calcio e primi tre punti. A Bergamo un successo tanto voluto quanto insperato da molti. La Fiorentina insomma c'è e ha voglia di ritagliarsi un proprio spazio all'interno di questa Serie A. Quale sarà questo spazio lo dirà il campo e lo certificherà il tempo, ma intanto i primi segnali non possono non essere colti.

La Fiorentina 4-3-3 di Italiano tanto per cominciare ha un senso nei giocatori a disposizione. Calciatori adatti a quel modulo arrivati anche dal mercato, una differenza piuttosto marcata rispetto al recente passato. Insomma quest'anno si è partiti da quell'idea di calcio per poi scegliere gli interpreti e non viceversa. L'ex Spezia poi ha saputo dare un timbro, un'identità la chiamerebbero molti, che negli ultimi anni la Viola sembrava aver smarrito. La sua squadra in campo sa cosa fare e lo fa a prescindere da ambiente e avversario. E tutti si sentono coinvolti, dai big alle presunte seconde linee. Un po' quello che succedeva col primo Montella e col primo Paulo Sousa, per capirci, e che mai più si era visto in riva all'Arno. Sicuramente che mai si era visto nell'era Rocco Commisso. Poi è giusto fare una ulteriore specifica. Con un Vlahovic così, certamente, è tutto molto più semplice. Ma in fondo il serbo c'era anche lo scorso anno...

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000