Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Le probabili formazioni di Giappone-Croazia: Moriyasu col dubbio Sakai. Dalic punta su Modric

Le probabili formazioni di Giappone-Croazia: Moriyasu col dubbio Sakai. Dalic punta su ModricTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 5 dicembre 2022, 07:00Probabili formazioni
di Marco Pieracci

La Coppa del Mondo FIFA in Qatar è ormai entrata nel vivo con le gare a eliminazione diretta. Oggi pomeriggio (ore 16:00) all’Al Janoub Stadium di Al Wakrah si giocherà l’ottavo di finale fra Giappone, vincitore del gruppo E, e Croazia, seconda nel gruppo F. Terzo incrocio nella rassegna mondiale dopo i precedenti due, entrambi nella fase a gironi. Nel 1998 in Francia decise un gol di Davor Suker mentre nel 2006 in Germania la gara si concluse con un pareggio a reti bianche. I Samurai blu cercano la loro prima storica qualificazione ai quarti sfidando i vicecampioni in carica. La direzione arbitrale è stata affidata allo statunitense di origini marocchine Ismail Elfath, coadiuvato dagli assistenti Corey Parker e Kyle Atkins. Quarto ufficiale l’algerino Mustapha Gorbal.

COME ARRIVA IL GIAPPONE - Contro ogni previsione la formazione nipponica ha chiuso al primo posto il suo girone battendo le più quotate Germania e Spagna, non senza polemiche. Indolore la sconfitta di misura con la Costarica nella partita, almeno sulla carta, meno impegnativa. Moriyasu perde per squalifica un punto fermo della difesa come Itakura, fin qui sempre titolare, rimpiazzato da Tomiyasu. Resta in dubbio la presenza del terzino Sakai, in caso di nuovo forfait confermata la difesa a tre con Ito e Nagatomo sulle corsie esterne e il ritorno di Endo in mediana col sacrificio di Morita. Alle spalle di Maeda spazio a Kubo e Kamada, verso un’altra panchina Minamino.

COME ARRIVA LA CROAZIA - L’impermeabilità garantita da una difesa ermetica guidata dall’astro nascente Gvardiol (un solo gol subito, peraltro del tutto ininfluente contro il Canada) unita agli errori sotto porta di Lukaku hanno permesso alla squadra di Dalic di avere la meglio sul Belgio. A Modric e compagni è bastato non perdere la decisiva sfida contro i Diavoli Rossi per garantirsi il passaggio del turno. Adesso viene il bello con la possibilità di emulare lo straordinario risultato ottenuto quattro anni fa in Russia. Per riuscirci il commissario tecnico croato sembra intenzionato a riproporre lo stesso undici iniziale che poggerà sul centrocampo di qualità formato da Modric, Brozovic e Kovacic.