Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Cagliari, da Keita Balde a Farias: storia di un attacco rivoluzionato

Cagliari, da Keita Balde a Farias: storia di un attacco rivoluzionatoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 01 settembre 2021 09:30Serie A
di Francesco Aresu

Un acquisto inatteso, ma che rientra perfettamente nel concetto di mercato creativo. L’arrivo a Cagliari di Keita Balde è l’ennesima operazione spiazzante della campagna acquisti estiva. Inseguito vanamente Scamacca, sfumati i giovani Salcedo e Kalimuendo, la dirigenza rossoblù ha sondato il mercato alla ricerca di un’occasione da non perdere, come fatto a giugno con Strootman. Troppo ghiotta l’opportunità di portare a zero in Sardegna l’ex Lazio e Inter, fuori dal progetto tecnico del Monaco e con il club biancorosso disposto a liberarlo senza particolari ostacoli. Così la corte rossoblù ha avuto la meglio rispetto alla concorrenza: convincente il triennale messo sul piatto della bilancia da Giulini, con l’entourage del calciatore abile a trovare l’accordo per una risoluzione consensuale del contratto che lo legava ai monegaschi. Condizioni che hanno permesso il colpo a sorpresa, dato che lo stesso Keita era finito nel mirino di altri club della Serie A (Lazio e Inter su tutte).

Insieme al senegalese di origini catalane, in attacco Semplici ritroverà a pieno titolo Diego Farias, nuovo vecchio rinforzo. Il brasiliano, 31 anni, ha già esordito in stagione contro il Milan e si candida ora ad alternativa di lusso da inserire a partita in corso. Tolto Simeone, andato al Verona da Di Francesco, l’unico centravanti di ruolo è in panchina è Damir Ceter, per il quale il Cagliari ha rifiutato ogni destinazione (Pisa e Ascoli). Sarà lui l’arma offensiva “fisica” in caso di necessità, qualora servissero centimetri e forza fisica in area di rigore. Alla luce del mercato estivo, in casa Cagliari per quanto riguarda il reparto offensivo sarà certamente un’annata molto intrigante, con la consapevolezza però che non si potrà sgarrare (vedi quanto successo la scorsa stagione, Joao Pedro a parte) e che per questi ultimi due, Farias e Ceter, sarà una stagione in cui cercare di rivalutarsi con la maglia rossoblù addosso, magari con l’obiettivo di guadagnarsi il rinnovo di contratto, in scadenza a giugno 2022.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000