Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
esclusiva

Altafini: "Joao Pedro ok per l'Italia. In Brasile mi criticarono quando ero in azzurro"

ESCLUSIVA TMW - Altafini: "Joao Pedro ok per l'Italia. In Brasile mi criticarono quando ero in azzurro"
© foto di Lorenzo Marucci
giovedì 25 novembre 2021 17:55Serie A
di Lorenzo Marucci

L'Italia studia la possibilità di convocare anche Joao Pedro e altri giocatori che potrebbero essere naturalizzati. Ne abbiamo parlato con Josè Altafini che da oriundo ha giocato cinque partite con la maglia azzurra. "Quando fui convocato per l'Italia - ricorda a Tuttomercatoweb.com - in Brasile ci fu una.... guerra pazzesca. Oggi ovviamente il mondo è cambiato ed è tutto quasi normale. Se uno è oriundo può giocare e in Europa ce ne sono tanti. Se il giocatore è bravo e in quel ruolo non ce ne sono di migliori sono d'accordo sul farlo giocare"

Di Joao Pedro che pensa?
"E' bravo sotto porta. L'Italia deve comunque far crescere nuove punte forti fisicamente come Lucca e altri. In attacco serve un giocatore forte che sappia sfruttare i corner e che si faccia valere".

Lucca le piace?
L'ho visto una volta sola però ha senso del gol, è potente. Chiaramente in attacco c'è bisogno di uno alla Ibra o alla Lukaku..."

Da ex del Milan che pensa di Messias?
"Il Milan sta lavorando molto bene e ha fatto una bella squadra di giovani. Pioli è stato bravo a rendere consistenti giocatori con poca esperienza. Ora giocano da campioni. Ibra ha una certa età e ha tolto responsabilità a certi calciatori che ora si sentono più liberi mentalmente. Messias? E' forte e ha fatto una gavetta incredibile".

Che ricordo ha invece di Maradona ad un anno di distanza dalla morte?
"E' stato un gande giocatore, ma non voglio dimenticarmi anche di altri giocatori italiani come ad esempio Paolo Rossi che vinto un mondiale. Giusto riconoscergli una statua come hanno fatto a Napoli, non lo discuto così come hanno fatto anche i tifosi del Benfica per Eusebio".

© Riproduzione riservata
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000