Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

"Hey": l'Inter twitta Lukaku, ma non è ancora tornato in gruppo. Con la Roma si scalda Dzeko

"Hey": l'Inter twitta Lukaku, ma non è ancora tornato in gruppo. Con la Roma si scalda Dzeko
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 settembre 2022, 12:51Serie A
di Ivan Cardia

"Hey". Un tweet è una rondine che non fa primavera. Sui social, l'Inter ha rilanciato un'immagine - relativa a un allenamento di due giorni fa - con protagonista Romelu Lukaku. L'antipasto del rientro del centravanti belga? Non per forza: se è vero che gli esami più recenti hanno dato esiti confortanti, Lukaku non ha ancora fatto rientro in gruppo. A pochi giorni dal ritorno della Serie A contro la Roma, questo significa che il suo impiego sabato pomeriggio a San Siro è ancora tutto da confermare.

Cautela, si scalda Dzeko. Dall'Inter filtra infatti cautela, sia sulla Roma che sul Barcellona: la muscolatura e la stazza di Lukaku la impongono, perché recuperarlo è importante, ma farlo in pianta stabile lo è ancora di più. Così, prima di considerare il numero 90 abile e arruolabile, serviranno almeno due-tre allenamenti con il gruppo, e in ogni caso Simone Inzaghi dovrebbe gestire il ritorno in partita, magari con uno spezzone prima di rivederlo titolare. In questo senso, con la Roma si scalda Edin Dzeko, grande ex e che in questo momento ha superato Correa nel ballottaggio per affiancare Lautaro in attacco. Con la Bosnia ha giocato 90 minuti nell'1-0 al Montenegro, sfornando l'assist per la rete decisiva di Demirovic; soltanto 17 minuti - ma la "soddisfazione" del gol della bandiera - nel 4-1 patito contro la Romania. È riposato.