Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

La Juve non sa più vincere: con l'Hellas va sotto due volte e pareggia 2-2. Che gol di Folorunsho!

La Juve non sa più vincere: con l'Hellas va sotto due volte e pareggia 2-2. Che gol di Folorunsho!TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 17 febbraio 2024, 20:00Serie A
di Giacomo Iacobellis

La Juventus non sa più vincere. C'è di più, perché a Verona i bianconeri hanno addirittura rischiato di perdere. La gara valida per il 25° turno di Serie A contro l'Hellas finisce infatti 2-2, rimandando ancora una volta l'appuntamento coi tre punti di Allegri (l'ultimo successo è arrivato il 21 gennaio a Lecce). Un risultato giusto, anzi giustissimo, visto che la squadra di mister Baroni se l'è giocata alla pari con quella di Allegri e si è pure portata in vantaggio in ambedue le occasioni.

Golazo di Folorunsho, pareggio rabbioso di Vlahovic
Clamoroso a Verona, dove l'Hellas parte forte e la sblocca subito con Michael Folorunsho. Il nigeriano gonfia infatti la rete bianconera all'11' con un gran tiro di collo sinistro al volo dal limite dell'area sugli sviluppi di un corner, sempre dalla sinistra. Traiettoria imparabile per Szczęsny e gialloblù avanti 1-0 tra lo stupore generale. La reazione della Vecchia Signora non tarda però ad arrivare e al 28' ecco che si trasforma nel meritato pareggio firmato Dusan Vlahovic: braccio largo in area di Tchatchoua su tiro di Kostic e calcio di rigore trasformato con grande rabbia dall'attaccante serbo della Juventus. Al Bentegodi il risultato è dunque di nuovo in parità, 1-1 e intervallo. Da segnalare qualche tensione fra Gatti e Folorunsho dopo una sbracciata del difensore ospite all'indirizzo dell'avversario.

Botta e risposta Noslin-Rabiot, poi Allegri cambia tutto sfiorando la vittoria
Botta e risposta fra Hellas Verona e Juventus anche nel secondo tempo. Dopo una dormita collettiva della difesa bianconera, costata il gol del 2-1 firmato da Tijjani Noslin (primo gol in Serie A per l'olandese) al 53', gli ospiti riescono infatti a ripristinare nuovamente l'equilibrio con Adrien Rabiot. Stavolta l'errore è di Cabal che, nel tentativo di guadagnare fallo laterale, regala il pallone a Locatelli: cross preciso per il centrocampista francese che, dopo un bel controllo in area, la indirizza all'angolino per il 2-2 al 56'. Raggiunto il secondo pari, mister Allegri ridisegna la sua Juve, togliendo due negativi Gatti e Kostic per gettare nella mischia Alex Sandro e Chiesa. La mossa, con tanto di cambio di modulo (Cambiaso si sposta mezz'ala e McKennie terzino), sembra funzionare, perché il pressing si alza e la consapevolezza pure. Il risultato tuttavia non cambia più: Vlahovic sbaglia da buona posizione al 68', mentre Chiesa nel recupero ha l'occasionissima per vincerla, ma Montipò gli dice di no con un provvidenziale intervento. E domani il Milan può compiere l'inatteso sorpasso in classifica.

Rivivi qui il live di TMW di Hellas Verona-Juventus!

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile