Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Lazio, Inzaghi: "L'infortunio di Radu ha cambiato i piani, prima del rigore stavamo dominando"

Lazio, Inzaghi: "L'infortunio di Radu ha cambiato i piani, prima del rigore stavamo dominando"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
domenica 14 febbraio 2021 23:23Serie A
di Niccolò Pasta

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ai microfoni di Sky spiega la sconfitta maturata in serata contro l’Inter: “C'è rammarico perché potevamo ottenere di più. Sapevamo che l’Inter avrebbe potuto fare la partita che è stata, abbiamo tenuto bene il campo, fatto il doppio dei passaggi poi leggi il 3-1 e c'è rammarico. Può capitare di subire un rigore così, loro si sono difesi bassi. Ho provato a mettere più fisicità perché faticavamo a trovare spazi. La squadra ha fatto una buona gara, ma potevamo ottenere molto di più”.

Perché i cambi di Leiva e Hoedt?
“Per quanto riguarda i cambi, Hoedt ha fatto bene ma era ammonito e pensavo che in ripartenza potessimo rimanere in 10. A Leiva volevo dare il cambio, Escalante ha fatto bene. Lukaku lo conoscevamo, l’indisponibilità di Radu ci ha cambiato i piani, quando non c'è Radu Acerbi fa il terzo a sinistra”.

La marcatura su Lukaku è stata il punto debole:
“Non potevamo rinunciare a giocare a San Siro, e rinchiuderci nella nostra metà campo. Non potevamo far giocare Radu e ho sposato Acerbi, Hoedt e Parolo hanno fatto bene, Lukaku ha avuto la forza di abbassarsi, ripartire. Bisogna fargli i complimenti e li ho fatti alla nostra squadra. I ragazzi sono delusi, gli ho spiegato che quel rigore se lo rivedi venti volte puoi non darlo. I ragazzi sono amareggiati perché l’arbitro è andato deciso, poi a riguardarlo puoi darlo ma è stato preciso l’arbitro ad indirizzarla dopo 25 minuti. La squadra non lo ha accettato, a fine primo tempo, rivedendolo dopo 10 volte, non come ha fatto Fabbri, puoi darlo. Avrei voluto lo vedesse al VAR, e avrei voluto che sul terzo gol non lo prendessimo in ripartenza. Il rigore ha cambiato la partita, stavamo dominando. Non c'è stata gara. C'è rammarico ma andiamo avanti”.

Perché non avete giocato più bassi?
“Perché volevo tenere Lautaro e Lukaku lontani. Venivamo da sei vittorie in cui abbiamo dominato sempre, col Milan se la rigiochiamo 5 volte non la perdiamo, e stasera abbiamo approccio bene. Dal rigore non abbiamo giocato con poca lucidità, non trovavamo spazio e ho messo due punte fisiche per cercare i cross”.

Primo piano
TMW Radio Sport
TMW News TMW News: Lotta Champions tiratissima fino all'ultimo. Torino, che batosta
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000