Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Monza-Roma 1-4, le pagelle: Palladino non sfigura, ma De Rossi (7,5) vale quasi Dybala

Monza-Roma 1-4, le pagelle: Palladino non sfigura, ma De Rossi (7,5) vale quasi DybalaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 marzo 2024, 06:10Serie A
di Pierpaolo Matrone

Risultato finale: Monza-Roma 1-4

MONZA (A cura di Marco Pieracci)
Di Gregorio 6 - Vola per respingere in corner il destro a giro dal limite di Pellegrini, ma dopo non può niente sul colpo di biliardo del capitano. Bucato sotto la pancia da Lukaku, gli nega la doppietta. Non gli riesce il miracolo su Dybala, Paredes incastra il rigore sotto l'incrocio.

Birindelli 6 - El Shaarawy e Angelino lo tengono impegnato, gestisce le sortite in avanti rendendosi pericoloso quando affonda. Non trova la porta con la sua rasoiata in diagonale, si vede anche al cross. Così così l'opposizione sul primo vantaggio.

Mari 5,5 - La fisicità straripante di Lukaku lo costringe a una gara di pura sofferenza, mette qualche toppa ma non riesce mai a prendergli veramente le misure.

Caldirola 5,5 - Gran lancio in verticale per premiare la corsa sfrenata di Birindelli oltre la difesa romanista. Mal posizionato sul cross del 2-0: non copre a dovere la traiettoria, esponendosi alle conseguenze. Dall'84' Donati sv

A. Carboni 6 - Sul raddoppio Dybala lo lascia sul posto a domandarsi se con il motorino sarebbe riuscito a prenderlo. Gli capitano due o tre occasioni per farsi perdonare, segna un gran gol a partita ormai finita.

Bondo 5,5 - Primo nemico del palleggio giallorosso nella fase di non possesso, controlla a vista Dybala per offuscarne la vena creativa ma lo limita solo in parte. Manda Paredes dal dischetto con la sua trattenuta su Huijsen.

Gagliardini 6 - Spesso e volentieri in mezzo ai centrali per impostare il gioco da dietro, la sua partita dura appena una ventina di minuti. Dal 23' V. Carboni 5,5 - Entra con tanta voglia di fare, non trova la postura giusta per incidere.

Colpani 6 - Delizia la platea con delle belle giocate, come la palla recapitata sulla testa di Djuric. Reclama inutilmente un calcio di rigore e sul ribaltamento di fronte la Roma passa. Sacrificato dopo un tempo per esigenze tattiche, è la seconda volta di fila. Dal 46' Kyriakopoulos 5,5 - Dentro per aumentare la corsa, non certo la qualità.

Pessina 6 - Avanzato inizialmente sulla trequarti, poi senza batter ciglio torna in mediana per il contrattempo di Gagliardini. Dove lo metti sta, difficilmente sbaglia.

Dany Mota 5,5 - Encomiabile per lo spirito, rincorre un po' tutti ma davanti combina pochino. Chiuso in uscita da Svilar, la porta di colpo gli rimpicciolisce. Dal 66' Maldini 6 - Discreto impatto, vivacizza la manovra offensiva.

Djuric 6 - Mette subito in pericolo l'incolumità di Ndicka. Lavora bene da centroboa, di testa o di petto la prende quasi sempre lui: sfortunato quando fa tremare il palo che poteva far cambiare la partita, meno in fase di tiro, però combatte. Dall'84' Akpa Akpro sv

Raffaele Palladino 5,5 - Per la sfida all'amico De Rossi conferma la difesa a 4, ma non riesce mai a venire fuori dalla pressione col palleggio. Lascia Colpani negli spogliatoi per ritrovare un po' di equilibrio, tornando a 3 ritrova alcuni principi di gioco però non dà mai l'impressione di poterla riaprirla.

ROMA (A cura di Pierpaolo Matrone)
Svilar 6 - Solo tre parate e tutte di facile realizzazione. Tocca anche il tiro di Carboni sul gol subito. Serata tutt'altro che complicata per il nuovo numero uno giallorosso.

Kristensen 6 - Poco più di un quarto di partita in campo, poi è costretto a uscire per infortunio. Dal 27' Celik 6,5 - In tribuna c'è Montella, commissario tecnico della sua Turchia, allora per l'occasione propone la miglior versione di sé, solida in difesa e propositiva in avanti.

Mancini 6,5 - Leader difensivo, neanche una piccola macchia nella sua duecentesima presenza in Serie A. Non disdegna anche qualche zingarata offensiva per riempire l'area con un uomo in più. Dal 77' Huijsen s.v.

Ndicka 6,5 - Preferito a Smalling, comincia forte, con un paio di chiusure importanti. In marcatura è pressoché perfetto.

Angelino 5,5 - Nulla da dire sulla qualità della spinta, molto da rivedere in fase difensiva. Soffre maledettamente sul suo lato, facendosi sorprendere da lanci e sovrapposizioni degli avversari. Dal 58' Smalling 6 - Nessuna sbavatura nello scampolo di partita in campo. Quando entra è lui a prendere per mano la difesa.

Cristante 6,5 - Pronti-via, crea la prima palla-gol giallorossa. Poi la rete la trova pure, cinque mesi dopo l'ultima volta in campionato, ma gli viene annullata. Continua a tenere alti i ritmi, anche se nel secondo tempo qualche errore non manca.

Paredes 7 - Solita prestazione completa in cabina di regia. Nel finale la impreziosisce con un calcio di rigore letteralmente perfetto, imprendibile per Di Gregorio.

Pellegrini 7,5 - La rappresentazione netta che nel calcio gli allenatori contano tantissimo. Messo nella posizione giusta, trasmessigli i principi giusti, è tornato il giocatore di classe che tutti conoscevamo. Dall'arrivo di De Rossi tre assist e cinque gol. Quello di oggi, poi, è semplicemente magico. Dal 58' Bove 6 - Un paio di giocate niente male, rifinisce bene per i compagni.

Dybala 8 - Con la tripletta al Torino non s'è saziato. Scende in campo con gli occhi della tigre e in un tempo confeziona due begli assist per Cristante (gol annullato) e Lukaku. Da rifinitore a finalizzatore, nella ripresa regala l'ennesima perla su calcio di punizione. Nono gol di un 2024 scintillante. Dal 76' Baldanzi s.v.

Lukaku 7,5 - Lavoro encomiabile spalle alla porta, forse il miglior centravanti del campionato in questo fondamentale. Trova un altro gol, il decimo del suo campionato (doppia cifra per l'undicesima stagione di fila), e non molla mai fino alla fine.

El Shaarawy 5,5 - Abbastanza impalpabile, si vede davvero poco e infatti la Roma predilige l'altra fascia. Nel finale sciupa una grossa occasione per il poker.

Daniele De Rossi 7,5 - C'è qualcuno che pensa ancora che nel calcio gli allenatori non siano importanti. Fortuna che ci sono lui e questa Roma a smentirli: sesta vittoria nelle sue prime sette presenze da tecnico in Serie A. La trasformazione della squadra è sotto gli occhi di tutti e i meriti sono suoi: chi lo diceva che la Roma non poteva praticare il bel gioco? Il suo è bellissimo.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile