Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Napoli, Lobotka: "Kvaratskhelia a tratti ricorda Insigne. Meglio non avere favori del pronostico"

Napoli, Lobotka: "Kvaratskhelia a tratti ricorda Insigne. Meglio non avere favori del pronostico"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 11 agosto 2022, 17:00Serie A
di Simone Bernabei

Il centrocampista del Napoli Stanislav Lobotka ha parlato a Radio Kiss Kiss in vista dell'esordio stagionale contro il Verona, come riporta TuttoNapoli.net: "Mi sento molto bene, è stato un lavoro molto duro quello fatto nel pre-campionato, ma abbiamo raggiunto un'ottima condizione fisica che speriamo di mostrare nel corso della stagione, a partire dalla trasferta di Verona".

I tanti cambiamenti dettati dal mercato?
"Ci sono stati tanti cambi rispetto alla scorsa stagione. I nuovi mi hanno dato subito un'ottima impressione, come calciatori e come uomini, si sono fin da subito allenati forte. Ho notato che sono ottimi calciatori anche per permettere alla squadra di cambiare dal punto di vista tattico e tecnico nel corso della stagione, viste le tante partite che avremo quest'anno. Abbiamo una rosa lunga abbastanza per affrontare al meglio tutte le competizioni".

Chi dei nuovi ha impressionato di più?
"Non solo uno. Kvaratskhelia mi ha impressionato per la sua capacità nel dribbling, è un calciatore che per certi versi somiglia a Insigne ma diverso per altri. Kim e Ostigard hanno grande agonismo e l'hanno dimostrato fin da subito. Sono tutti calciatori diversi tra loro, ma sono convinto che ci daranno una grande mano nel corso della stagione".

Dal punto di vista tattico percepisce l'importanza che le dà Spalletti?
"Ogni calciatore è importante per noi. Per Spalletti è fondamentale poter contare su ognuno di noi. Personalmente non posso che essere contento di tutta la fiducia che Spalletti ripone in me. Se riesco a dare il meglio è anche perché attorno a me ci sono calciatori forti, che mi mettono in condizione di dare il meglio".

Con gli addii di Mertens, Insigne, Ospina e Koulibaly in tanti pensano che il Napoli non sia forte come l'anno scorso...
"Penso che sia un bene che la critica non riponga tanta fiducia in noi, ci permetterà di non subire troppe pressioni in questo inizio di stagione del nuovo corso. Abbiamo perso tanta qualità e tanta leadership con queste partenza, ma crediamo fortemente in noi stessi e nelle nostre qualità. Non dobbiamo pensare a ciò che dicono gli altri, ma dimostrare in campo di essere pronti a sopperire agli addii di quest'estate".

Il Napoli è pronto per la trasferta di Verona?
"Sono sincero, non vedo l'ora di cominciare la stagione. Già nel corso dei ritiri abbiamo avvertito il calore della gente e sappiamo di andare in campo soprattutto per i tifosi. Non vedo l'ora di affrontare il Verona e di cominciare la stagione per ripagare la passione che ci stanno dimostrando i tifosi".

Quant'è importante il calore dimostrato dai tifosi a Dimaro e Castel di Sangro?
"I tifosi sono la cosa più importante, averli vicino ci aiuta molto. Vengono a sostenerci e questo ci permette di ottenere risultati importanti. Per noi è bello che loro credano in questa squadra, cosicché sia più facile ottenere risultati soddisfacenti".