Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Turchia, Montella: "Da ct mi sto divertendo. Italia? Anche Spagna e Croazia non sono felici..."

Turchia, Montella: "Da ct mi sto divertendo. Italia? Anche Spagna e Croazia non sono felici..."TUTTO mercato WEB
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport
sabato 2 dicembre 2023, 20:15Serie A
di Ivan Cardia

Vincenzo Montella, commissario tecnico della Turchia, che se la dovrà vedere con Portogallo, Repubblica Ceca e una vincitrice dei playoff, analizza il sorteggio di Euro 2024 ai microfoni di Sky: "A questi livelli sinceramente tutte le partite sono difficili e di alto livello. Non puoi sbagliare nulla, non puoi sottovalutare nessuno: noi vogliamo fare del nostro meglio, questo è il primo e unico obiettivo al momento".

Come sta andando questa esperienza?
"Sono felice, è un lavoro molto più dinamico di quanto pensassi, mi sta portando a vedere molte più partite con l'occhio di chi vuole studiare. Da allenatore sei abituato a vederla rispetto agli avversari del momento: è un'esperienza che mi sta arricchendo, in un ambiente molto sano. Sono contento di questo nuovo lavoro".

Un'opinione sull'Italia?
"È difficile commentare, adesso sono dall'altra parte... Ma penso che anche Spagna e Croazia non siano felici di trovare l'Italia: dalle ultime partite che ho visto, ho notato un'intesa notevole. Ci ricordiamo, quando ha vinto i Mondiali l'Italia, con che animo l'ha fatto. È sempre una nazionale pericolosa".

Quando uno, da italiano, allena un'altra nazionale, cosa prova?
"Io sinceramente rappresento un Paese, che poi è una cosa che va anche al di là del calcio. Mi sento responsabile al 100 per cento, ho sempre sognato di giocare una finale di Champions e di farla contro un allenatore mio amico, perché sarebbe stata una sconfitta meno amara. Vale lo stesso per l'Italia".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile