Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Ripescaggi in Serie D, ecco le undici domande presentate: il 15 il primo verdetto

Ripescaggi in Serie D, ecco le undici domande presentate: il 15 il primo verdetto
mercoledì 10 luglio 2024, 08:45Serie D
di Claudia Marrone

La Serie D 2024-25 dovrà ancora interamente formarsi, ma saranno questi giorni caldi perché, alle 14:00 di lunedì 8 luglio 2024 sono scaduti i termini per presentare la domanda di ripescaggio al prossimo torneo di quarta serie. Entro la giornata di domani, poi, la segreteria del Dipartimento Interregionale invierà citata documentazione alla Covisod, chiamata poi a esprimersi il prossimo 15 luglio in merito alle richieste pervenute; qualora ci fossero domande rigettate, i club avranno tempo fino alle ore 14:00 di venerdì 19 luglio per presentare ricorso (sul quale ci sarà il definitivo giudizio in data 25 luglio).
Vediamo adesso i club che hanno presentato domanda.

Club retrocessi a margine della stagione 2023-24: Barletta, Borgo San Donnino, Cjarlins Muzane, Crema, Gladiator, Tivoli
Club che hanno perso gli spareggi di Eccellenza: Bisceglie, Ciliverghe Mazzano, Giulianova, Zenith Prato
Club non partecipante agli spareggi di Eccellenza: Biellese.

Ma quali sono i club a rischio iscrizione? Le possibilità sono date dal portale tuttocampo.it, che annovera tra le società in bilico anche tre retrocesse dalla Serie C, ovvero Alessandria, Olbia e Fermana, alle prese anche con problematiche economiche da risolvere quanto prima. Oltre a loro, l'Avezzano, alle prese con l'arresto del presidente Andrea Pecorelli, il Rotonda, il Ragusa e il Canicattì, che dovrebbe però risolvere la questione con la fusione con la Pro Favara; da monitorare anche l'Oltrepò, che ha vinto il rispettivo di Eccellenza ma si trova ora in un limbo. Possibile la fusione con il Pavia, sulla partecipazione alla D c'è ottimismo. Non resta che attendere.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile