Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

…con Crescenzo Cecere

…con Crescenzo CecereTUTTOmercatoWEB.com
Foto di Adriano La Monica
lunedì 21 novembre 2022, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Fofana del Monaco, può essere la rivelazione di questo Mondiale. Ha avuto una crescita esponenziale. Con lui anche Tchouameni. Poi mi auguro sia l’anno del riscatto per Neymar che sta facendo molto bene con il PSG”. Così a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Crescenzo Cecere.

I talenti da attenzionare?
“Occhio ai talenti dalla Serbia. E credo che Vlahovic possa fare un grande Mondiale. Anche per Milinkovic Savic è una grande vetrina pure in ottica mercato con la Juventus in prima linea”.

La sorpresa?
“Occhio all’Ecuador. Ha talenti come Gonzalo Plata del Valladolid, Jackson Porozo e Moseis Cacedo. Tutti calciatori di livello”.

Al Mondiale non c’è l’Italia.
“Per la seconda volta di fila… non è una casualità. E deve fare riflettere tutti. Bisogna valorizzare i giovani. Anche nei vivai occorre puntare sulla formazione dei ragazzi. Spero che nel futuro si faccia un lavoro che non è stato fatto”.

C’è più tempo per pensare al mercato.
“Inevitabilmente con i campionati fermi se ne parla. Ma non sarà un grande mercato. Vedremo qualche ritocco. Ma niente colpi importanti, veniamo da una recessione globale. Sarà un mercato molto attento”.

Radu?
“Ha fatto un grande avvio di stagione, per cinque partite è stato uno dei migliori in campo ed è risultato il secondo portiere per parate in Europa. Ha bisogno di giocare, stiamo valutando diverse opzioni”.

Può lasciare la Cremonese quindi.
“Si, deve giocare. Potrebbe andare via per trovare la giusta continuità”.

Laurienté brilla a Sassuolo.
“Ha avuto un grande impatto. È un giocatore in crescita, si sta ambientando bene. E sta dimostrando le sue doti. Ovviamente ha bisogno di lavorare. Sicuramente è di grande prospettiva”.

Primo piano
TMW Radio Sport