Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

A.Paganin: "Inter, Kessiè non lo vedo funzionale al gioco di Inzaghi"

TMW RADIO - A.Paganin: "Inter, Kessiè non lo vedo funzionale al gioco di Inzaghi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Lorenzo Marucci
mercoledì 30 novembre 2022, 15:56Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

Ospiti: Antonio Paganin, Massimo Orlando e Marco Piccari - Maracanà con Alessandro Sticozzi e Susanna Marcellini

A parlare a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l'ex calciatore Antonio Paganin. Ecco cosa ha detto:

Come vede il momento di Leao?
"Quello che un po' frena è il carico pendente tra Leao e lo Sporting Lisbona. C'è da parte sua la sensazioen di spuntare qualcosa di più dal Milan. Il Milan gli sta costruendo una carriera importante, ma dalla vicennda Kessiè noto tanti che rinnovano volentieri. Meglio maturare in un campionato come il nostro, così tattico e aspettare l'occasione più tardi".

Kessié pare già poter tornare in Italia, all'Inter però:
"Cambiava poco o niente rimanere al Milan, dove aveva un ruolo da protagonista. Andare in un campionato che non conosci e dove non hai garanzie, con un calcio che non si adatta alle tue caratteristiche non è intelligente. Ha qualità di sicuro, ma non lo vedo funzionale al gioco dell'Inter. Ho qualche perplessità. Non vedo come potrebbe incastrarsi in un gioco diverso rispetto a quello del Milan. Non lo vedo come vice-Brozovic, neanche come interno, se si adatto poi bravo lui".

Manca ancora il rinnovo di Skriniar. Devono cominciare a preoccuparsi i tifosi?
"Può essere che ci sia qualcosa che sfugge, magari l'accordo c'è e si stanno limando solo i dettagli. E' chiaro che chi gestisce un giocatore abbia più passaggi di squadra, ma è anche possibile che l'Inter pensi anche ai conti. Dovesse sacrificare un pezzo importante per mettere in sesto i conti, lui e Lautaro sono quelli che hanno più mercato".

Juve, le voci sulla società possono incidere sulla squadra?
"Sei alla Juventus, sai benissimo che è una società che una soluzione la trova. Avevano già pianificato cosa sarebbe successo, le dimissioni del Cda sono un segnale che va in questa direzione. Sono stati commessi errori, è giusto che chi ha sbagliato si assuma le responsabilità ma noi siamo la Juventus, è questo il messaggio. Ma sei nel gruppo Agnelli, il più forte sul piano calcistico italiano".