Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Il Milan viene strapazzato a Stamford Bridge. E per Pioli la colpa non è delle assenze

Il Milan viene strapazzato a Stamford Bridge. E per Pioli la colpa non è delle assenzeTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 ottobre 2022, 00:49I fatti del giorno
di Simone Bernabei
fonte dall'inviato a Stamford Bridge, Londra

Una doccia decisamente fredda, per il Milan a Londra contro il Chelsea. Le assenze sono certamente un’attenuante per i rossoneri e per Stefano Pioli, anche se il risultato finale di 3-0 (Fofana, Aubameyang e James) è un macigno decisamente pesante da riportare in Italia. I rossoneri dopo un avvio intenso, perdono idee e spensieratezza, la paura inizia a fare capolino e quella personalità che servirebbe in serate del genere proprio non viene fuori. Soprattutto in alcuni uomini chiave, come ad esempio Charles De Ketelaere. Rafa Leao invece, pur non riuscendo a brillare nel grigiume generale, porta a casa una prestazione lodevole per qualità tecnica e velocità d’esecuzione ma da solo non basta per evitare una sconfitta netta anche nel gioco, oltre che nel risultato.

Il tecnico rossonero non cerca scuse però e nella conferenza stampa del post gara spiega come le assenza non siano da considerare. Semplicemente, per lui, il Milan ha giocato male come squadra, fatto scelte sbagliate e interpretato male le fasi del match. Ecco spiegato il ko. Ora però la testa dovrà essere immediatamente riconessa: perché la prossima sarà contro la Juventus, poi fra 6 giorni la rivincita contro i Blues a San Siro.