Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports

Le probabili formazioni di Shakhtar-Sheriff: moldavi già qualificati, De Zerbi per l'orgoglio

Le probabili formazioni di Shakhtar-Sheriff: moldavi già qualificati, De Zerbi per l'orgoglioTUTTOmercatoWEB.com
martedì 7 dicembre 2021, 06:48Probabili formazioni
di Lidia Vivaldi

Allo stadio NSC Olimpiyskiy di Kiev lo Shakhtar Donetsk ospita lo Sheriff Tiraspol per la sesta e ultima giornata della fase a gironi della Champions League. Gli ucraini giocano solo per le statistiche, avendo ormai compromesso ogni speranza di qualificazione con una serie di quattro sconfitte sulle cinque gare finora disputate nel Gruppo D. L'unico punto raccolto dalla squadra di De Zerbi è quello ottenuto con il pareggio a reti bianche contro l'Inter, per questo motivo i Minatori vorranno concludere con una prestazione d'orgoglio la loro ventunesima partecipazione alla massima competizione continentale. Anche lo Sheriff Tiraspol non ha motivazioni di classifica: i 4 punti di distanza dal secondo posto "relegano" i moldavi, autentica sorpresa del girone, ad una onorevole qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League.

COME ARRIVA LO SHAKHTAR - Le difficoltà incontrate dagli arancioneri in Europa non rispecchiano affatto l'andamento nel campionato nazionale, dove gli uomini di De Zerbi sono primi in classifica in coabitazione con la Dynamo, e sono in serie positiva da 14 gare, con 7 vittorie nelle ultime 7 partite. Dopo la Champions, lo Shakhtar avrà ancora un turno di campionato da affrontare prima della lunga sosta invernale, questo potrebbe indurre il tecnico a riservare un po' delle energie per la sfida con l'Oleksandriya per poter chiudere il 2021 in vetta. La formazione dovrebbe riprendere il modulo 4-1-4-1 adottato nelle ultime settimane, con una retroguardia sostanzialmente immutata rispetto all'ultimo turno di Champions contro l'Inter, e Stepanenko ad agire davanti alla linea difensiva. A centrocampo confermati Tetê e Solomon, mentre potrebbe avere una chance dal primo minuto il giovane Sudakov. In attacco Fernando è in dubbio, al suo posto potrebbe toccare a Pedrinho.

COME ARRIVA LO SHERIFF - Reduci dal pareggio in campionato contro la capolista Petrocub, i moldavi arrivano a Kiev per tentare di ripetere l'impresa della prima giornata del girone di Champions, che li aveva visti trionfare per 2-0 sullo Shakhtar. Anche la squadra di Vernydub può vantare un cammino trionfale nelle competizioni nazionali: lo 0-0 dell'ultimo turno ha interrotto una serie di ben 9 vittorie consecutive in Divizia Nationala. Per le Vespe le uniche assenze dovrebbero riguardare il centrocampista Kyabou e l'attaccante Jakhshibaev. Nell'usuale 4-2-3-1, Costanza dovrebbe tornare ad agire come esterno basso nella catena di destra, con Traoré e Bruno Souza esterni alti, Kolovos al centro del terzetto offensivo e Castañeda come vertice d'attacco.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000