Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Condò su Repubblica: "L'Inter è diventata un instant team, ma con Lukaku è più forte"

Condò su Repubblica: "L'Inter è diventata un instant team, ma con Lukaku è più forte"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 10 agosto 2022, 09:49Rassegna stampa
di Alessio Del Lungo

Paolo Condò, sulle colonne de La Repubblica, analizza in un interessante articolo il momento dell'Inter, sottolineando come la crisi del gruppo Suning abbia consegnato al management italiano il compito di amministrare il club, ottenendo un surplus stagionale di bilancio, ma senza perdere competitività. Non durerà in eterno, però Marotta e Ausilio al momento devono gestire quello che è diventato un instant team: una squadra forte che ogni anno deve rinunciare a qualcosa di sé. Il ritorno di Lukaku rende l'Inter sicuramente più forte però, ma instilla qualche dubbio a proposito del gioco: cosa conviene fare? Svuotare lo spazio in avanti oppure tenere la squadra più alta ed avvicinare Lautaro al tiro? Con Calhanoglu e Mkhitaryan alternabili verrebbe quasi da dire la seconda, ma Gosens deve essere più vitaminico. Infine, capitolo Skriniar: l'Inter teme il rilancio del PSG, ma lui non dà cenni di impazienza.