Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Juve, De Ligt come CR7. CorSport: "Colpa di una filosofia che è andata cambiando"

Juve, De Ligt come CR7. CorSport: "Colpa di una filosofia che è andata cambiando"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 luglio 2022, 08:03Rassegna stampa
di Micol Malaguti

La politica di espansionismo della Juventus che ha cercato di tradurre la supremazia in Italia verso l'Europa, ha fatto più vittime e l'ultima di queste si chiama Matthijs De Ligt. Il 23 enne difensore bianconero è in procinto di lasciare la Juventus in quanto pedina più pregiata della rosa che, nonostante la crescita sotto l'aspetto tecnico, non è sbocciata quanto ci si aspettava in casa bianconera. Arrivato dall'Ajax, De Ligt ha rappresentato la punta dell'iceberg juventino che da quando ha puntato sull'investimento del "nome" e non più nell'equilibrio tra aspetti economici e tecnici non è più riuscito a crescere; per De Ligt, come per Higuain e Ronaldo, quello del periodo juventino non è un fallimento personale, ma a non riuscire è stato l'incastro singolo-squadra, come spiega il pezzo per il Corriere dello Sport firmato da Roberto Perrone e relativo al vicino addio dell'ex Ajax con la Juventus.