Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Sconcerti sul CorSera: "CR7, il prezzo non è più quello di un affare. Ma fa ancora la differenza"

Sconcerti sul CorSera: "CR7, il prezzo non è più quello di un affare. Ma fa ancora la differenza"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 29 giugno 2022, 08:28Rassegna stampa
di Alessio Del Lungo

Il direttore Mario Sconcerti, sulle pagine del Corriere della Sera, ha analizzato quello che è il momento di Cristiano Ronaldo ed il suo status sul mercato. Questi alcuni estratti di ciò che ha scritto: "Su CR7 ci sono oggi una domanda e un enigma. La prima domanda è dove andrà e chi potrà permetterselo. L’enigma riguarda il rapporto tra il suo rendimento attuale, il suo tipo di calcio e l’equilibrio tra i costi che procura. [...] comprare Ronaldo è ancora un affare? [...] è ancora forte la differenza che porta. [...]. la prima risposta potrebbe essere sì, [...]. La delicatezza arriva quando si deve valutare il costo del peso di Ronaldo. A Manchester aveva un ingaggio di 23 milioni netti. Questo lo mette fuori dal 99% delle società europee. Nell’uno che resta ci sono squadre come City, Liverpool, in cui non è pensabile vederlo per una sana incompatibilità tattica. Restano il Real o il Bayern che si sono già espresse, pur nella vaghezza del mercato. Ci sono in coda realtà tipo Newcastle, bisognose di mondo e con la possibilità di pagarselo. [...] il prezzo di Ronaldo non è più quello di un affare. [...]. Non si compra più Ronaldo per i suoi gol [...]. Si compra per avere Ronaldo [...]. Compri un marchio estremo e lo usi. E nel frattempo hai ancora un grande giocatore. [...] I suoi trasferimenti ormai frequenti li sta vivendo come ferite. Il giocatore di successo è stabile. [...] Ronaldo ha ancora il lampo di un’idea, ma tocca a lui trovare il prezzo giusto per il suo tramonto.