Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Barcellona-PSG 1-4, le pagelle: Yamal impressionante, Mbappé sempre decisivo. Araujo ingenuo

Barcellona-PSG 1-4, le pagelle: Yamal impressionante, Mbappé sempre decisivo. Araujo ingenuoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 16 aprile 2024, 23:04Serie A
di Marco Pieracci

Risultato finale: Barcellona-PSG 1-4

BARCELLONA
Ter Stegen 6,5 - Per dire di no a Mbappé deve sfoderare il miglior riflesso, ma sul primo gol Dembelé trova un angolo di tiro quasi impossibile. Risponde in bagher a Hakimi, salva due volte miracolosamente ma non può evitare il poker.

Koundé 5 - Reinventato terzino destro ormai a tempo pieno, deve fronteggiare lo scatenato Barcola al quale non riesce a prendere le misure. In affanno, consegna a Mbappé la palla del 4-1.

Araujo 4 - Fuori posizione, si fa prendere in velocità da Barcola invece di frapporsi fra lui e la porta. Rosso sacrosanto, ingenuità davvero imperdonabile. Lì finisce la sua gara e quella del Barcellona.

Cubarsi 6 - Ragazzo prodigio destinato a far parlare di sé a lungo, del reparto arretrato è il più convincente pure in una serata difficile.

Cancelo 4,5 - Non si può limitare a spingere, perché Dembelé è una furia e lo fa nero. Gli si chiude la vena, così causa un rigore sciocco. Dall'82' Joao Felix sv

Pedri 5,5 - Ritrova la maglia da titolare, ma gli manca il guizzo creativo per sparigliare le carte. Si limita al compitino, senza assumersi responsabilità. Dal 62' Ferran Torres 5,5 - Potrebbe segnare dopo pochi secondi, ma non si fa trovare pronto.

De Jong 5,5 - Benino fino a quando la sfida viene giocata in parità numerica, dopo è sofferenza pura. Non riesce a cambiare l'inerzia in mediana. Dall'87' Fermin Lopez sv

Yamal 7 - Impressionante l'accelerazione con cui si fuma Nuno Mendes e spalanca le porte del paradiso a Raphinha. Poi viene tolto, perché? Dal 29' Inigo Martinez 5,5 - Reclutato in fretta e furia per colmare il buco in difesa, annaspa.

Gundogan 4,5 - Spostato sulla trequarti per schermare Vitinha e creare, l'espulsione di Arajuo lo riporta indietro. Ritmo lento, il palo esterno è l'unico sussulto di una prova anonima.

Raphinha 6 - Terzo gol nel doppio confronto, stavolta mette il piedone anticipando Hakimi, forse senza accorgersene vista l'esultanza in differita.

Lewandowski 5 - Fa cilecca spedendo alle stelle la palla del potenziale 2-0, ci riprova ma Donnarumma si rivela un muro insormontabile.

Xavi 4 - Sorprende con Gundogan sulla trequarti, ma soprattutto in negativo quando decide di sacrificare Yamal una volta rimasto in dieci uomini facendo traslocare Raphinha a destra. Perde partita, qualificazione e pure il controllo: fuori per proteste ma in questa eliminazione c'è molto del suo.

PSG
Donnarumma 6,5 - Peggiore in campo al Parco dei Principi, una sola parata stavolta ma determinante. Lewandowski lo grazia una prima volta, poi trova la porta sbarrata.

Hakimi 6,5 - Rientro dalla squalifica abbastanza traumatico, prova inutilmente a chiudere su Raphinha. Si riscatta nella ripresa: impegna ter Stegen e serve l'assist a Vitinha

Marquinhos 6,5 - Upgrade di esperienza e sicurezza al centro della difesa rispetto all'acerbo Beraldo visto all'opera una settimana fa. Tutta un'altra storia.

Hernandez 5,5 - Il duello con Lewandowski non lo vede soccombere, ma alcune leggerezze in uscita potevano essere pagate a caro prezzo.

Nuno Mendes 5,5 - In difficoltà dopo il lungo infortunio, Yamal lo fa sembrare inadeguato al contesto. In confusione respinge sui piedi di Lewa.

Zaïre-Emery 6 - Quasi a uomo su De Jong, per non farlo respirare. Comincia a farsi vedere di più quando cambia lo spartito della partita. Dall'80' Ugarte sv

Vitinha 7 - Play di lotta e di governo, contrasta e imposta con la stessa intensità. Si diverte pure a calciare da fuori e fa male al Barcellona.

Ruiz 6,5 - Compensa con la qualità nel possesso i limiti sul piano dinamico, nella ripresa si sgancia maggiormente sfiorando anche il gol. Dal 76' Asensio sv

Dembelé 7,5 - Fischiatissimo dagli ex tifosi blaugrana, si prende un'altra rivincita piazzando la zampata che riapre il discorso qualificazione e procurandosi il rigore del 3-1. Dall'88 Muani sv

Mbappé 7,5 - Tutti gli occhi addosso dopo aver steccato la partita di andata, si vede negare la rete da ter Stegen ma lo batte dal dischetto e poi chiude i giochi. Decisivo, anche quando non brilla.

Barcola 7,5 - Largo a sinistra fa la differenza, prima causando l'espulsione di Araujo e poi offrendo a Dembelé il pallone del pareggio. Dal 76' Lee sv

Luis Enrique 7,5 - Presenta una formazione decisamente più equilibrata rispetto a Parigi, anche se il fenomeno Yamal gli scombina subito i piani. La semifinale gli viene servita sul piatto d'argento ma la gestione è da squadra matura. Di un'altra categoria rispetto a Xavi.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile