Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Dionisi parla di Raspadori: "Ha margini incredibili. Rossi? No, mi sembrano diversi..."

Dionisi parla di Raspadori: "Ha margini incredibili. Rossi? No, mi sembrano diversi..."TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 29 settembre 2022, 15:23Serie A
di Raimondo De Magistris

Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, è intervenuto ai microfoni di 'Radio 24' per parlare dell'ottimo rendimento in Nazionale di Giacomo Raspadori, suo ex attaccante: "La vera esplosione, la dimostrazione delle sue qualità, io credo che lo abbia fatto vedere già l'anno scorso, poi tutto quello che farà sono solo le sue qualità, lui è un ragazzo giovane che ha dei margini di miglioramento incredibili. Per me non c'è nulla di nuovo, non parlerei di esplosione per i gol in Nazionale e in Champions, è la conferma di quanto ha fatto, ora sta dimostrando le sue qualità in Champions e in Nazionale. Paragone con Paolo Rossi? No, non ci vedo le stesse caratteristiche. Io non ho avuto la fortuna di conoscere Paolo Rossi di persona, la percezione era che era una gran persona, un professionista, e Giacomo lo è ma in campo mi sembrano due giocatori diversi, probabilmente avrebbero giocato insieme, bene".

Primo arbitro donna in A?
"Non credo che la si debba vivere in maniera diversa per quanto ci riguarda. Per noi non deve far notizie che in campo ci debba essere una donna a dirigere la partita. Dovremo rispettarla come facciamo sempre e accettare qualsiasi decisione. Certo è che è un bel passo in avanti per gli arbitri e non solo, ma gli va dato il tempo di sbagliare come per i giovani, anche se un errore può essere importante, però sono delle belle notizie".