Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
live

Bologna, Soriano: "Voglio restare a lungo, Ilicic alzerebbe il livello qualitativo"

LIVE TMW - Bologna, Soriano: "Voglio restare a lungo, Ilicic alzerebbe il livello qualitativo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
giovedì 7 luglio 2022, 16:59Serie A
di Micol Malaguti
fonte a cura di Leonardo Bosello da Pinzolo
Diretta scritta su TUTTOmercatoWEB.com. Premi F5 per aggiornare la pagina!

16.15 - Arrivati al secondo giorno di ritiro a in Val Rendena, nella sala stampa del campo Pineta di Pinzolo, Roberto Soriano fra pochi minuti risponderà alle domande giornalisti. Qui su TUTTOmercatoWEB.com vi proponiamo in diretta le dichiarazioni del capitano rossoblù.

16.30 - Inizia la conferenza stampa di Roberto Soriano.

Cosa vi ha detto Mihajlovic prima di partire?
"Ci ha detto di essere dei professionisti come sempre, di iniziare a spingere fin da subito per il campionato strano che sarà con la pausa a novembre. Dovremo partire forte fin dalla prima giornata. Lui sa che non lo deluderemo".

Come sono stati questi due giorni? che obbiettivo avete? Sognate l'europa?
"Si parte con un po' di fatica e tanti lavori fisici. L'obbiettivo è stabilizzarsi sui 50 punti. Non voglio guardare troppo in là. Vogliamo partire bene, poi durante il percorso vedremo se ci saranno delle possibilità per pensare a qualche obiettivo".

Che messaggio lancia da capitano?
"Vogliamo arrivare ai 50 punti, dobbiamo migliorarci sempre. Dipenderà però dal corso del campionato. Ci siamo ripresi verso la fine, potevamo raggiungere l'obiettivo ma per poco non ce l'abbiamo fatta. Speriamo che il Covid e gli infortuni ci lascino in pace".

Che cosa ti auguri per il tuo futuro quest'anno?
"Sono molto orgoglioso di fare il capitano qui. Sono arrivato 3/4 anni fa, ma da subito mi sono trovato a casa. Personalmente come numeri l'anno scorso sono andato male ma l'affetto dei tifosi non è mai mancato, ripagherò sul campo dando il massimo. Da capitano del Bologna sono orgoglioso. Del mio futuro presto se ne parlerà e troveremo una soluzione, poiché da parte mia c'è la volontà di restare a lungo".

C'è la possibilità di una riduzione dell'ingaggio?
"Si è normale quando si arriva a quest'età! mi trovo benissimo qui e anche la mia famiglia. I tifosi ci sostengono sempre, sono fantastici. Nel calcio ci sono sempre vie particolari ma vorrei rimanere qui".

Quali sono stati i momenti migliori e più complicati, da capitano, in questa stagione?
"Ci dividiamo il compito da "aiuto-giovani" con gli altri giocatori esperti. È bello veder crescere i giovani. Il nostro è uno dei lavori più belli al mondo ma bisogna fare sacrifici e nel rispetto di chi ci paga dobbiamo dare sempre il massimo".

Cosa si potrebbe modificare dall'anno scorso?
"L'anno scorso volevamo stare dalla parte sinistra della classifica, nel mese di febbraio siamo calati un po', tanti ragazzi hanno avuto il covid. Ci è mancato poco per centrare l'obbiettivo. Rispetto a due anni fa ho avuto più compiti difensivi, ma non mi piango addosso".

In cosa ti senti maggiormente cambiato rispetto a quando eri giovane?
"Parlo di più alla squadra. Questo è l'elemento principale di cui trovo differenza rispetto a prima, quando invece ascoltavo".

Da giovane cosa imparavi dagli altri capitani?
"Ho imparato ad essere umile, avevo dei capitani che guardavo con ammirazione e sono stati tanti.. da Palacio e Danilo ho preso l'umiltà perchè è la caratteristica più importante secondo me. Il minimo che ognuno di noi può dare è il 100%. Su questo ci tengo molto".

Sinisa che effetto continua a farti? ti ha influenzato più di ogni altro?
"Con lui ho iniziato a giocare con più continuità, è stato molto importante er la mia carriera. È un periodo dove sta soffrendo, c'è solo da dirgli grazie, perchè ci tiene e se avrà l'1% di possibilità di essere con noi lo farà. Sono scelte da grande uomo, sta soffrendo e mi dispiace. Gli auguro solo di essere di nuovo con noi, stando bene. Da capitano non c'è però da preoccuparsi sul nostro impegno che non mancherà".

Cosa non va ripetuto dall'anno scorso e cosa aggiungeresti ?
"Non perdere certe partite. Bisogna giocare per vincere e non per non perdere, dobbiamo mantenere la mentalità dell'anno scorso".

Potrete sfruttare lo stop del campionato?
"Ci sarà per tutti, non è mai successa come cosa ma noi ci faremo trovare pronti e iniziando bene ci si può portare dietro l'euforia. Ci teniamo. Non so quanto ci potrà aiutare".

Cosa ne pensi di Ilicic?
"Non so quanto sarà vero, a quale compagno non farebbe piacere avere un giocatore così in squadra.."

Si può rigenerare Ilicic come tanti giocatori passati di qui?
"Alzerebbe il livello della squadra qualitativamente, ne sarei veramente molto contento".

16.54 - Finita la conferenza.