Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw

Sorrentino: "Maignan piacevole sorpresa, ma Donnarumma è il portiere più forte al mondo"

TMW - Sorrentino: "Maignan piacevole sorpresa, ma Donnarumma è il portiere più forte al mondo"
giovedì 12 maggio 2022, 22:23Serie A
di Giacomo Iacobellis
fonte Dall'inviato Antonello Gioia

L'ex portiere Stefano Sorrentino, intercettato da TMW alla presentazione di EliMobile presso The Mall, ha commentato i temi più attuali del calcio italiano. Queste le sue principali dichiarazioni: "La partita di ieri è stata un po' lo specchio del nostro campionato: la Juventus ha queste fiammate e ha ribaltato il risultato in pochi minuti, però l'Inter è dura a morire ed è venuta fuori alla distanza. Abbiamo visto una bella gara".

Che Milan si aspetta invece domenica contro l'Atalanta?
"Mi aspetto il solito Milan, ma non sarà semplice contro una delle migliori squadre di Serie A. È avvincente vedere un campionato così equilibrato da tutti i punti di vista: Scudetto, Europa, salvezza...".

Cos'ha di speciale il suo ex allenatore Pioli?
"Quando parlo di lui a volte sono imbarazzato, perché siamo legati anche da una bella amicizia. Mi ha allenato purtroppo solo un anno, ma è stata una vera fortuna per me. Io non sono tifoso né del Milan né dell'Inter né di altre squadre, però mi auguro che Pioli possa regalarsi questo grande sogno chiamato Scudetto. Stefano è una mosca bianca in questo mondo, una persona e un allenatore davvero unico".

Qual è il fattore che ha inciso di più finora nella corsa Scudetto?
"Il Milan è stato più continuo rispetto all'Inter. Entrambe hanno spinto sempre al massimo e qualche episodio può avere inciso da una parte o dall'altra, ma la continuità di avere sempre gli occhi della tigre per i rossoneri sta facendo la differenza".

Da ex portiere un giudizio su Maignan, il dopo-Donnarumma al Milan.
"Maignan è stato una piacevole sorpresa. Il primo anno è sempre quello dell'ambientamento e non è mai facile. Per di più Mike ha raccolto l'eredità del portiere più forte al mondo, che aveva appena vinto l'Europeo. Maignan si sta dimostrando un portiere di altissimo livello, so che ha anche imparato in fretta l'italiano".

Donnarumma si riprenderà?
"Non è facile dare consigli al portiere più forte al mondo. Ognuno di noi, nella vita e nel lavoro, ha periodo più felici e altri meno. Magari Donnarumma sta passando una fase della sua carriera non brillantissima, ma non dimentichiamoci la sua età e tutti i record che ha già battuto. Gli faccio un grosso in bocca al lupo".

Lei ha lottato tante volte per salvarsi: qual è il trucco?
"Non fare calcoli e pensare di partita in partita. Odiavo le tabelle, mi arrabbiavo coi miei compagni quando si mettevano a fare pronostici e calcoli vari".

Chi andrà giù?
"È tutto da vedere ancora. La Salernitana sta facendo ottime cose, Nicola è un grande allenatore ed è un peccato che nessuno gli abbia mai dato l'opportunità di lavorare dall'inizio".