Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Klopp saluta tutti: "Devo essere energia e scintilla, ora sono vuoto. Quando tornerò? Non lo so"

Klopp saluta tutti: "Devo essere energia e scintilla, ora sono vuoto. Quando tornerò? Non lo so"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 19 maggio 2024, 23:42Calcio estero
di Michele Pavese

Il Liverpool ha salutato degnamente il suo condottiero. Jurgen Klopp si è seduto per l'ultima volta sulla panchina di Anfield e non nasconde le sue emozioni a fine partita: "Non penso che sia normale un saluto del genere. Sapevo già da molto tempo che la nostra relazione era davvero speciale e penso davvero che questo club sia diverso. Come ho detto, i tifosi sono il superpotere di questo club, queste persone fanno andare avanti il ​​club, queste persone spingono il club, queste persone trascinano il club nei momenti difficili. Queste persone sono il club. Ci siamo divertiti moltissimo insieme, nove anni, quasi un decennio. È stato assolutamente pazzesco. Molti pensano che io sia sempre stato qui e che lo sarò sempre.

Mi aspettavo... avevo un po' paura di crollare. Durante la partita gli ultimi minuti sono stati complicati, ma la sensazione generale era più quella di un inizio che di una fine, perché so che l'addio riguarda me e che la squadra ha un grande futuro. Vi amo tutti, amo tutto del club, ma è ora che me ne vada. È stato un momento assolutamente incredibile e meraviglioso. Tornerò di tanto in tanto, come ho detto, come tifoso, magari dopo la seconda sosta per le Nazionali o qualcosa del genere.

Cosa farai adesso?
"Non ne ho idea. Farò le valigie, ho abbastanza cose da fare anche se non ho ancora pianificato nulla. Mia moglie Ulla mi dirà dove andare, la seguirò felicemente. Ma non ho idea di cosa accadrà. So che stasera faremo una festa, questo è quello che so. Futuro? Non lo so esattamente ma nessuno creda che non farò più il manager; lo capisco, sembra essere una droga, tutti tornano e lavorano fino ai 70 anni e più. Io ho sempre avuto l'idea che non lo farò così a lungo: devo essere la scintilla, devo essere l'energia, devo essere tutto questo genere di cose e ora sono vuoto. Questo è tutto. Ora non penso alla prossima opportunità: basterà guardare quali club sono disponibili e cose del genere. Ci saranno opportunità, ma non è il momento di pensare: 'Forse tra un anno tornerò'. In questo momento dico solo 'ci vediamo più tardi'".

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile