Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

PSG, Galtier 7° allenatore dell'era qatariota. Kombouare il primo, Blanc il più vincente

PSG, Galtier 7° allenatore dell'era qatariota. Kombouare il primo, Blanc il più vincenteTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 1 luglio 2022, 14:27Calcio estero
di Gaetano Mocciaro

Christophe Galtier sarà il settimo allenatore del Paris Saint-Germain da quando la Qatar Investment Authority ha acquistato il club nell'estate 2011. Settimo poiché il primo, Antoine Kombouaré, di fatto la proprietà se lo ritrovò nel "pacchetto" acquistato e alla prima occasione decise di dargli il benservito. Paradossalmente con la squadra al primo posto in classifica. Non sarà un caso isolato.

Al suo posto Carlo Ancelotti, che parte malissimo perdendo il titolo in favore del Montpellier. Si rifarà l'anno dopo, prima di approdare al Real Madrid. Al suo posto Laurent Blanc che a oggi è il tecnico che è durato di più: tre anni, altrettante vittorie in Ligue 1 e Supercoppe francesi, più 2 Coppe di Francia e 2 Coppe di Lega. Per un totale di 11 trofei che lo rendono l'allenatore più vincente non solo dell'era qatariota, ma di tutta la storia del PSG.

Manca però la zampata in Europa, per questo la proprietà decide di cambiare nuovamente e affidarsi a Unai Emery, tecnico che è reduce da 3 vittorie consecutive in Europa League: verrà ricordato per l'umiliante remuntada subita dal Barcellona, dal 4-0 al Parco dei Principi al ko per 6-1 al Camp Nou. Riuscirà anche a perdere una Ligue 1 in favore del Monaco di Mbappé. Due anni in cui comunque porta a casa 7 trofei, ma ovviamente non basta.

Nuovo giro, nuova corsa e dal 2018 entra in scena Thomas Tuchel che è quello che va più vicino di tutti alla vittoria in Champions League, cadendo in finale contro il Bayern. I pessimi rapporti con la dirigenza portano a un inaspettato esonero nel Natale del 2020. Si consolerà trovando subito squadra, il Chelsea, e vincendo la coppa dalle grandi orecchie, mentre il PSG che si è affidato a Pochettino conosce ancora delusioni a livello continentale, accontentandosi di una Ligue 1 nella stagione appena terminata.