Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Rui Barros, alla Juventus per i gol e per diventare più bello

Rui Barros, alla Juventus per i gol e per diventare più belloTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luca Cavallero
giovedì 24 novembre 2022, 05:00Nato Oggi...
di Lorenzo Di Benedetto

"Grazie alla Juventus sono diventato anche più bello". Un pensiero particolare, visto che solitamente al nome della società bianconera vengono avvicinati discorsi calcistici. Ma Rui Barros il primo impatto con l'Italia lo ebbe col presidente juventino Boniperti, il quale in sede di firma gli 'consigliò' di tagliarsi i capelli prima della presentazione per rispettare gli standard dello stile Juventus.

Dal suo arrivo in bianconero, nell'88, il portoghese impiegò pochissimo tempo per entrare nelle simpatie del popolo juventino. Attaccante brevilineo bravo con il pallone fra i piedi, nonostante la bassa statura riusciva a tenere testa agli avversari più prestanti grazie ad una straordinaria velocità e a un grande senso dell'anticipo. La Juventus lo prese dal Porto su segnalazione di Dino Zoff, che lo aveva visto giocare nel Portogallo under 21. E alla fine dei suoi anni in bianconero la bacheca fu riempita con una Coppa UEFA e una Coppa Italia.

Dopo il biennio bianconero andò al Monaco, quindi Olympique Marsiglia prima di chiudere con 6 anni di nuovo al Porto. In totale, in carriera, Rui Barros ha vinto anche 6 campionati portoghesi, 3 Coppe di Portogallo, una Coppa di Francia, 4 Supercoppe di Portogallo, una Supercoppa UEFA e una Coppa Intercontinentale. Oggi Rui Barros compie 57 anni. Sono nati oggi anche Otto Pfister, Lorenzo Stovini, Jeremain Lens e Nabil Bentaleb.

Primo piano
TMW Radio Sport