Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Brasile-Corea del Sud 4-1, le pagelle: Neymar "vede" Pelè. Kim Min-jae, serata no

Brasile-Corea del Sud 4-1, le pagelle: Neymar "vede" Pelè. Kim Min-jae, serata noTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 6 dicembre 2022, 06:38Qatar 2022
di Gaetano Mocciaro

BRASILE - COREA DEL SUD 4-1 - 8' Vinícius Jr, 12' Neymar Jr, 30' Richarlison, 36' Paquetá, 76' Paik Seung-Ho

BRASILE (pagelle a cura di Gaetano Mocciaro)
Alisson 7.5 - Paradossale in una partita dominata in lungo e in largo, ma anche lui ci mette lo zampino con alcuni interventi notevoli. Se ne contano almeno quattro. Su tutti quello su Hwang-Hee Chan sul 2-0 che non permette alla partita di riaprirsi. Non può nulla sul capolavoro di Paik Sung-Ho. Dall'80' Weverton sv
Militao 6.5 - La mossa di Tite funziona. Piazzato a destra per contenere Son, riesce quasi sempre nell'intento. Dal 63' Dani Alves 6 - 126ª presenza con la nazionale brasiliana, superato Roberto Carlos. Solo Cafu è stato più presente di lui.
Marquinhos 6.5 - Una sola defaillance, a inizio ripresa che rischia di costare il 4-1. Per il resto solita certezza, che cuce anche la palla del 3-0 di Richarlison.
Thiago Silva 7- Non si passa. E già che c'è si toglie pure lo sfizio di un assist da numero 10.
Danilo 6.5 - L'uomo per tutte le stagioni. Dove lo metti fa bene, anche come terzino sinistro. Bravo nelle chiusure, accompagna l'azione offensiva. Dal 72' Bremer sv
Lucas Paqueta 7 - Lo vedi al Mondiale e ti chiedi cosa non sia andato al Milan. Se in rossonero la collocazione tattica era un problema, con la Seleçao è l'esatto opposto. Box to box, è sempre nel vivo della costruzione della manovra. Illumina per i compagni di squadra, segna il suo primo gol ai Mondiali e potrebbe anche raddoppiare.
Casemiro 6.5 - Roccia davanti la difesa. Ruba palloni e riavvia l'azione. Il solito Casemiro, insomma.
Raphinha 7 - Fa ammattire sin dai primi minuti Kim Jin-Su, peraltro sostituito all'intervallo. Confeziona l'assist per l'1-0 ma è sempre pronto a colpire.
Neymar 7 - Anche non al top della condizione mette la sua firma, se pur su rigore, portandosi a un gol dal record di Pelè. La partita si mette nelle condizioni migliori sin da subito e può giocare con scioltezza. Dall'81' Rodrygo sv.
Vinicius 7 - Segna, fa segnare, è praticamente imprendibile. Destinato a raccogliere il testimone di Neymar e diventare la stella della Seleçao per gli anni a venire. Dal 72' Martinelli sv
Richarlison 7 - Conferma una volta più che mai la bontà della scelta di Tite di convocarlo. Può fare tutto nel reparto offensivo. E già che è messo punta centrale, ovviamente, segna.
Allenatore Tite 7.5 - Il suo Brasile gioca con l'approccio migliore possibile, strapazza l'avversario e chiude la pratica in meno di mezz'ora. La squadra dà spettacolo, diverte e si diverte. What more?

- - -

COREA DEL SUD (pagelle a cura di Andrea Piras)
Kim Seung-gyu 6 - Vede arrivare i giocatori del Brasile da ogni parte e prova a metterci una pezza come può su Paquetà, Richarlison e Raphinha. Non ha grandi responsabilità sui gol.
Kim Moon-hwan 5 - Segue Richarlison anche all’interno dell’area lasciando scoperto il suo lato dove Vinicius realizza il gol del vantaggio. Sempre fermato invece quando prova a farsi vedere.
Kim Young-gwon 5 - Serata da dimenticare per il centrale sudcoreano che, come tutti i compagni di nazionale, vengono saltati costantemente dai giocatori verdeoro.
Kim Min-jae 5 - Prova a tenere in piedi una difesa troppo in difficoltà di fronte alle giocate del Brasile che affonda ogni volta. Cerca di impostare l’azione dalle retrovie.
Kim Jin-su 4.5 - Patisce da subito la rapidità di Raphinha, si fa anticipare dall’avversario nell’azione che porta al gol di Vinicius. Fa vedere qualche spunto in avanti senza però sviluppi. Dal 46’ Hong Chul 5.5 - Deve vedersela anche lui con Raphinha ma quando il suo diretto avversario tenta una finta lui viene sempre saltato. Ci mette il corpo sulla rovesciata di Dani Alves.
Lee Jae-sung 4.5 - Non copre Kim Moon-hwan dalla sua parte e non spinge a dovere sulla fascia destra venendo fermato troppo facilmente da Danilo e senza creare mai uno spunto in avanti. Dal 75’ Lee Kang-in sv
Jung Woo-young 4.5 - Incredibile la sua ingenuità in area quando non si accorge dell’arrivo di Richarlison alle sue spalle e lo stende causando il rigore del 2-0. Non segue Richarlison nell’azione del terzo gol. Dal 46’ Son Jun-ho 5.5 - Entra con il risultato ormai compromesso, prova a tamponare il giro palla brasiliano ma non riesce nel suo intento.
Hwang In-beom 4.5 - In bambola completa davanti al palleggio tutta qualità del Brasile. Nell’azione che porta al 3-0 segue senza però intervenire Richarlison che palleggia ripetutamente di testa nella sua zona. Dal 66’ Paik Seung-ho 6.5 - Entra e realizza dopo dieci minuti la rete della bandiera con una gran conclusione dalla lunga distanza.
Hwang Hee-chan 6 - E’ comunque l’uomo pericoloso della sua nazionale. Impegna in tre occasioni Alisson con una conclusione dalla distanza e due, una per tempo, da posizione più ravvicinata.
Son Heung-min 5.5 - Si vede troppo poco nel primo tempo, ben chiuso dalla difesa brasiliana. Nella ripresa approfitta di un errore di valutazione di Marquinhos per calciare in porta e trovando una grande deviazione di Alisson.
Cho Gue-sung 4.5 - Non riesce mai a farsi spazio di fronte a Thiago Silva e Marquinhos. Ha un’occasione nella seconda frazione di gara, quando impegna Alisson, ma era in fuorigioco.
Paulo Bento 5.5 - Esce da questo Mondiale contro un avversario troppo forte. Dopo meno di 40 minuti il risultato era compromesso. La differenza tecnica era evidente ma va detto che la sua Nazionale crea almeno quattro palle gol importanti oltre alla rete della bandiera di Paik.