Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell'8 dicembre

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell'8 dicembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 9 dicembre 2022, 01:00Serie A
di Giacomo Iacobellis
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.

JUVENTUS, DEL PIERO E MAROTTA NON FARANNO PARTE DEL NUOVO CDA. GIUNTOLI, PETRACHI O TARE PER IL DOPO-CHERUBINI IN BIANCONERO. LA ROMA VUOLE BLINDARE SMALLING, INTER ALLA FINESTRA. IL MILAN CERCA UNA PUNTA A GENNAIO E ACCELERA PER ZIYECH, MINACCIA ARSENAL PER BENNACER. MILINKOVIC-SAVIC VERSO LA PERMANENZA ALLA LAZIO ALMENO FINO A GIUGNO. LECCE SU DUE CALCIATORI DELLA FIORENTINA, POSSIBILE DOPPIO AFFARE FRA TORINO E SPEZIA. COMMISSO NON VUOLE PERDERE AMRABAT

La data nella quale, di fatto, nascerà il nuovo corso della Juventus è quella del 18 gennaio, quando verrà nominato il nuovo Consiglio d'Amministrazione del club bianconero. Come riporta Tuttosport, però, sembra molto difficile attendersi nomi come quelli Alessandro Del Piero o Giuseppe Marotta, dei quali si è chiacchierato in questi giorni: sarà un CdA di tecnici senza alcun legame col mondo del calcio: esperti di revisione di bilanci, legali specializzati in diritto amministrativo, fiscalisti etc.. Una schiera di professionisti che avranno il compito di tenere in ordine i conti e al tempo stesso difendere il club dai procedimenti sia penali che sportivi che arriveranno. Sempre in occasione del CdA emergerà anche il nome del nuovo amministratore delegato, che prenderà il posto di Maurizio Arrivabene.

Mentre il contratto in scadenza di Adrien Rabiot tiene in ansia la Juventus, ce ne sono altri due che, invece, stuzzicano le fantasie bianconere. Secondo quanto riportato da Tuttosport la società bianconera starebbe continuando l'opera di monitoraggio nei confronti di due giocatori, oggi al Mondiale, che vedranno terminare i propri vincoli contrattuali in estate. Si tratta di Marcus Thuram del Borussia Moenchengladbach e Raphael Guerreiro del Borussia Dortumund

Federico Cherubini non si muove. Almeno fino al termine della stagione. Come riporta Tuttosport, infatti, il ds della Juventus è uscito indenne dalla tempesta abbattutasi sulla Vecchia Signora e, anzi, quasi rafforzato. Tanto che il nuovo corso bianconero lo vedrà sempre più vicino a Massimiliano Allegri nel traghettare la società verso la prossima stagione. A giugno poi ci saranno i saluti, con la Juventus che sfrutterà questi mesi per valutare tutti i possibili sostituti. Nel mirino, si legge ancora, Cristiano Giuntoli del Napoli, Igli Tare della Lazio e l'ex Toro Gianluca Petrachi.

Si allunga la lista delle pretendenti italiane per Luka Sucic, centrocampista offensivo classe 2002 del Salisburgo e della Nazionale croata. Stando a quanto riportato da Tuttosport, infatti, dopo Lazio e Inter anche la Juventus avrebbe inserito il nome dei giocatore nato a Lizn nella lista dei talenti da tenere sotto osservazione. La valutazione si aggira fra i 12 e i 14 milioni di euro.

La Roma assedia Chris Smalling. Sia chiaro, il club non parteciperà a nessuna offerta al rialzo, ma è disponibile a discutere il rinnovo di contratto prima di raggiungere il limite di presenze per il prolungamento automatico. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l'idea è quella di proporre un prolungamento di due anni a cifre più basse, poco meno di tre milioni di euro l'anno. L'inglese è disponibile a restare, ma dipenderà dall'offerta economica dei giallorossi. L'Inter è sempre alla finestra, ora tocca a lui decidere.

Sergej Milinkovic-Savic si sta ricaricando. Il centrocampista della Lazio effettua ogni giorno terapie per guarire la caviglia destra infortunatasi contro la Juve e rimasta gonfia per tutte e tre le partite giocate in Qatar. In queste ore ha visto il suo manager Kezman per parlare di tutto, anche di futuro. L'agente del serbo non ha incontri in agenda con Lotito e il presidente, così come la società, è convinto che il Sergente resti almeno fino a giugno. A riportarlo è il Corriere dello Sport.

Uno dei punti interrogativi più grandi per il Milan 2023 è quello legato all'attacco. Giroud è, infatti, l'unica garanzia nel ruolo di centravanti visto che Origi per adesso non ha dato certezze e Ibrahimovic, a 41 anni compiuti, rientrerà in campo verso fine gennaio. Per questo motivo la coppia Maldini-Massara proverà a trovare un elemento di prospettiva per l'organico di Stefano Pioli: il primo nome, stando a Tuttosport, è e rimane Armando Broja del Chelsea, ma i londinesi nonostante lo scarso impiego del giocatore di origini albanesi non sembrano intenzionato a lasciarlo partire. Noah Okafor del Salisburgo ed Evanilson del Porto sono gli altri indiziati di primo piano, anche se le valutazioni dei loro cartellini non aiutano certo i rossoneri.

Archiviato il Mondiale, per il Milan scatterà l’assalto per la coppia ad alta velocità: Leao è il gioiello da blindare col rinnovo, Hakim Ziyech è la freccia che i rossoneri contano di inserire sulla destra da tempi non sospetti: dopo i flirt del passato - sottolinea La Gazzetta dello Sport - il progetto può andare in porto a gennaio. La vetrina del Qatar potrà senz’altro avere acceso la lampadina in qualche altro club, ma il feeling tra Ziyech e il Milan è un vantaggio che i rossoneri possono sfruttare da qui a gennaio per chiudere un affare così strutturato: prestito oneroso subito e diritto di riscatto a giugno, dal costo complessivo di circa 15 milioni. Anche perché da Londra avevano aperto a una partenza del marocchino verso l’Italia già in estate, quando però Maldini e Massara decisero di spingere col Bruges per De Ketelaere.

L'Arsenal sta pensando di riacquistare Ismael Bennacer dal Milan. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, i rossoneri offriranno comunque all'algerino un rinnovo di contratto fino al 2027 a quasi 4 milioni di euro annui con l'aggiunta di bonus. Le sirene di club di Premier League come i Gunners, ma anche Liverpool e Chelsea fanno però preoccupare il Diavolo, dato che il calciatore ha cambiato anche procuratore, affidandosi ad Enzo Raiola.

Sofyan Amrabat continua a essere apprezzato dalle big d'Europa. La Fiorentina però, come riportato dal Corriere dello Sport, non ci sta: malgrado l'interesse del Liverpool di Klopp, Barone ha intenzione di proporgli un prolungamento del contratto fino al 2027, con un salario quasi raddoppiato rispetto a quello attuale che è di 1,8 milioni di euro a stagione.

Reduce da una prima parte di stagione positiva, il Lecce non vuole rinunciare comunque a possibili occasioni sul mercato di gennaio e, negli ultimi tempi, gli occhi dei salentini si sono posati anche sulla Fiorentina. Due i profili che piacciono e che i giallorossi vorrebbero prendere: il terzino sinistro serbo Aleksa Terzic (’99), che però i viola lasciano partire mal volentieri adesso, e il centrocampista polacco Szymon Zurkowski (’97), quasi inutilizzato da Italiano, sul quale c’è apertura all’uscita ma una folta concorrenza (su tutte Bologna, Empoli e Spezia). Curiosamente, entrambi i calciatori sono stati portati a Firenze dall’attuale uomo mercato leccese Pantaleo Corvino.

Nel Monza che cerca rinforzi in vista del mercato di gennaio, l'ad Adriano Galliani vuole trovare in particolare un rinforzo in fase difensiva. In questo senso, riporta Sky Sport, il nome più concreto è quello di Berat Djimsiti, difensore albanese dell'Atalanta. Abituato a giocare con la difesa a tre, che Palladino predilige, Djimsiti sembra essere il profilo ideale per il Monza. Al contempo, però, il Monza dovrà anche fare delle valutazioni sulla sua condizione fisica: in questo inizio di stagione, infatti, il difensore albanese ha giocato solo 5 partite di Serie A a causa della frattura al perone rimediata il 21 agosto scorso. C'è anche da capire se l'Atalanta lascerà partire il proprio giocatore, visto che lo scorso marzo ha prolungato il proprio contratto fino al 2026.

Potrebbero essere due i calciatori polacchi in arrivo al Torino nel mercato di gennaio. Stando a quanto riportato da Tuttosport, infatti, oltre alla trattativa per Bereszynski con la Sampdoria, il ds dei granata Davide Vagnati, starebbe pensando ad Arkadiusz Reca, terzino sinistro dello Spezia. Con i liguri, inoltre, la dirigenza del Toro potrebbe imbastire una doppia operazione visto il pressing di lunga data per Mbala Nzola.

Atalanta, Bologna, Lazio e anche Roma: sono queste le società che si sono attivate per una delle poche note liete della complessa stagione dell'Hellas Verona. Si tratta di Josh Doig, esterno sinistro scozzese classe 2002 arrivato in estate dall'Hibernian e subito divenuto protagonista con la maglia degli scaligeri. Difficile, però, capire se la società del presidente Maurizio Setti deciderà di fare immediatamente cassa o se cercherà di non complicare ulteriormente la già difficile situazione di classifica. A riportare la notizia è il quotidiano Tuttosport.

LUIS ENRIQUE SALUTA, DE LA FUENTE È IL NUOVO CT DELLA SPAGNA. LE BIG D'EUROPA SOGNANO ENZO FERNANDEZ, KAMADA IN SCADENZA CON L'EINTRACHT. MIURA NON SI RITIRA: C'È IL PORTOGALLO NEL SUO FUTURO.

Luis de la Fuente è il nuovo commissario tecnico della Spagna. Lo rende noto la Federcalcio con un comunicato. Uomo federale, De la Fuente, 61 anni, ha vinto l'Europeo Under 19 nel 2015, la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo con l'Under 18 nel 2018, l'Europeo Under 21 nel 2019 e la medaglia d'argento a Tokyo 2020. Il suo debutto avverrà a marzo con le qualificazioni a Euro 2024. Il nuovo ct verrà presentato lunedì alle 12.30.

Enzo Fernandez è uno dei giocatori che si è messo maggiormente in mostra ai Mondiali. Entrato lui l'Argentina ha cambiato registro e immediate si sono attivate le sirene di mercato. Secondo quanto riportato da ESPN Argentina vi sono stati degli incontri in Qatar tra i rappresentanti di alcuni dei principali club europei e quelli del giocatore. Il Benfica, titolare del suo cartellino, può avvalersi di una clausola rescissoria di 120 milioni di euro e il suo contratto è in scadenza nel 2027. Il River Plate si è riservato il 25% dei suoi diritti economici. Su di lui vi sono le tre grandi di Spagna e anche le big inglesi, come le due di Manchester e il Liverpool.

Al rientro dal Qatar, Jude Bellingham si aggregherà al Borussia Dortmund che sta già pensando a monetizzare il suo immenso talento. La cessione del talento inglese nella prossima estate è quasi scontata - sottolinea La Gazzetta dello Sport -, la quotazione del giocatore è già di circa cento milioni, ma ci sono tutti i presupposti per un’asta alla quale si iscriverebbero sicuramente Real Madrid, Liverpool e PSG. Il Borussia Dortmund vorrebbe ricavare almeno 130-140 milioni. Al Khelaifi, presidente del club francese, non si è nascosto proprio in questi giorni, ma in Inghilterra sono sicuri che il Liverpool stia cercando di convincere il giocatore e l’affiatamento con Jordan Henderson, che sta nascendo in modo spontaneo in questo periodo in nazionale, spinge Klopp all’ottimismo. Ma il Real Madrid vorrebbe aggiungere Jude a Tchouaméni e Camavinga, per comporre un centrocampo fatto da tre ragazzi della generazione Z (Bellingham è del 2003, i due francesi rispettivamente del 2000 e del 2002) con caratteristiche complementari.

Daichi Kamada, attaccante di 26 anni, è un punto di riferimento del Giappone (con cui ha giocato a Qatar 2022) e dell'Eintracht Francoforte, con cui però ha il contratto in scadenza nel giugno prossimo. Il club tedesco gli ha proposto già il rinnovo, ma sul conto di Kamada si stanno già iniziando a muovere numerosi ammiratori. Su tutti, scrive la Bild, ci sono Borussia Dortmund e il Tottenham di Antonio Conte. Adesso il giapponese è a un bivio: rimanere all'Eintracht, dove gioca da 6 anni, o andarsene?

Clamorosa notizia in arrivo dal Giappone. Secondo quanto riportato da Nikkan Sport, Kazuyoshi Miura potrebbe trasferirsi nel campionato portoghese. Ricordiamo che l'attaccante, nonché primo giapponese a sbarcare in Italia (Genoa 1994/95) ha oggi 55 anni ed è il calciatore professionista più vecchio al mondo. La squadra pronta ad accoglierlo è l'Oliveirense, attualmente 14ª nella seconda divisione lusitana. Per la cronaca, Miura è di proprietà dello Yokohama FC, il cui club è del gruppo Ondera, che detiene il 52,5% delle quote dell'Oliveirense. La leggenda del calcio del Sol Levante tornerebbe così nel Vecchio Continente dopo 23 anni. L'ultima volta fu in Croazia, alla Dinamo Zagabria.