Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Venturato meglio di De Rossi, a dirlo sono i numeri della SPAL. Adesso tutto dipende dal mercato

Venturato meglio di De Rossi, a dirlo sono i numeri della SPAL. Adesso tutto dipende dal mercatoTUTTOmercatoWEB.com
venerdì 9 dicembre 2022, 13:49Serie B
di Luca Bargellini

Otto partite a testa alla guida della SPAL e un bilancio che non sorride in ambo i casi. Con sedici giornate di campionato in archivio in quel di Ferrara è possibile fare un raffronto, decisamente calzante, fra il rendimento della squadra nelle prime otto giornate sotto la guida di Roberto Venturato e le successive otto con Daniele De Rossi in panchina.

Un cammino che sorride, numeri alla mano, all'ex allenatore del Cittadella che in Serie B ha raccolto due vittorie, 3 pareggi e tre sconfitte, con la media di 1,13 punti a partita (differenza reti -3). Per DDR, invece, alla sua prima esperienza da allenatore il ruolino di marcia parla di un solo successo, a fronte di 4 pareggi e tre sconfitte. Media punti: 0,88 (differenza reti +1).

Spostando lo sguardo, poi, alla classifica si nota come con Venturato la SPAL fosse un punto solo sopra la zona playout, quindi virtualmente salva, mentre oggi si trovi con lo stesso numero di punti di Como e Venezia a cavallo fra la zona retrocessione e quella per gli spareggi salvezza.

Cambiando il manico la situazione in casa estense non è, dunque, cambiata. Anzi, forse è peggiorata perché adesso un nuovo avvicendamento avrebbe il sapore del fallimento di una precisa scelta societaria voluta dal presidente Joe Tacopina. E l'idea di richiamare Venturato, come spesso è accaduto a tante piazze del calcio professionistico, appare decisamente complicata. Il mercato di gennaio come unica soluzione a disposizione? Possibile, pur sapendo quando fare affare nella sessione invernale sia difficile e, molto spesso, pericoloso.