Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Di Natale riparte dall'Orvietana col figlio Filippo: "Mi sono affezionato a questa realtà"

Di Natale riparte dall'Orvietana col figlio Filippo: "Mi sono affezionato a questa realtà"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Lorenzo Marucci
martedì 4 ottobre 2022, 21:04Serie D
di Raimondo De Magistris

Annunciato qualche giorno fa, oggi l'ex giocatore di Empoli e Udinese, Antonio Di Natale, è stato presentato come vice-presidente dell'Orvietana, squadra umbra di serie D dove milita anche il figlio Filippo, esterno d'attacco passato anche per le giovanili della Fiorentina. Dopo l'introduzione del presidente Roberto Biagioli e degli altri dirigenti biancorossi, alla presenza del sindaco Roberta Tardani, Di Natale ha spiegato perché proprio Orvieto: "E’ una cittadina che ho imparato a conoscere e alla quale mi sono affezionato - riporta 'Orvietonews' - Anni fa ero stato sul punto di acquistare un appartamento, probabilmente lo farò adesso. Amo il calcio in tutti i dettagli, seguo con piacere il cammino dei giovani che si avvicinano a questo sport, ho sempre cercato, anche da giocatore, di aiutarli e indirizzarli nel migliore dei modi. E’ difficile, direi impossibile, perseguire tali obiettivi senza strutture adeguate e la collaborazione delle istituzioni locali".

Tra i suoi programmi un progetto per migliorare strutture e club, secondo quanto già fatto ad Udine: "Sono titolare di una scuola calcio frequentata da oltre 500 ragazzi con la quale collabora qualche centinaio di addetti, collaboriamo con l’Inter e con altre realtà di primo piano. Funziona come un’azienda che deve produrre per poter fatturare e garantire il giusto riscontro ai dipendenti. All’inizio avevamo un impianto fatiscente, il Comune è intervenuto con una collaborazione anche economica, noi abbiamo fatto altrettanto. Confesso, di aver trascorso qualche notte insonne, al pensiero di dover far fronte alle numerose pendenze. Oggi possiamo dire d’avercela fatta. Ma guai a cullarsi sugli allori. Orvieto, per come la vedo io, ha il potenziale per fare altrettanto, chiaramente con dimensione diversa. Ne discuteremo con il sindaco e i suoi collaboratori e spero di arrivare a qualcosa di concreto".