Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

…con Fabio Cordella

…con Fabio CordellaTUTTOmercatoWEB.com
martedì 27 luglio 2021, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

“Ronaldinho a Taormina? È stata un’esperienza unica, emozionante. E per me essere premiato come ambasciatore del settore vini mi riempie d’orgoglio”. Così a Tuttomercatoweb Fabio Cordella, direttore sportivo e produttore - tra gli altri - del vino di Ronaldinho.

Vede Ronaldinho nel calcio in un altro ruolo?
“Non avrà mai un ruolo operativo nel calcio. È il calcio. Esprime tutto quello che deve essere il calcio: condivisione, divertimento, allegria. Non lo vedrei mai come dirigente. Si diverte a giocare”

Come leí si diverte a costruire le squadre. Sta riportando in campo Del Piero….
“Del Piero, Veron, Materazzi, Cerci, Bizzarri e tanti altri. Nascerà una Lega in Centro America con un fine sociale. I benefici economici sono tanti e quindi l’organizzazione avrà un occhio importante al sociale e l’idea di aiutare tanti giovani ad appassionarsi sempre di più. Sarà una nuova Lega negli Stati Uniti”.

Come li ha convinti?
“È stato facilissimo. Qualcuno riconosce in me le doti di costruire squadre impossibili”.

E nel suo futuro cosa c’è?
“Ho costruito questa squadra ai Caraibi. Aspettiamo le evoluzioni dal tribunale per ciò che riguarda il Vasco da Gama. Poi se arrivasse una chiamata dall’Italia. Fabio Cordella non può stare fuori dal calcio”.