Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw radio

Sconcerti: "Inter, vittoria importante. Napoli squadra dilagante"

TMW RADIO - Sconcerti: "Inter, vittoria importante. Napoli squadra dilagante"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Marco Piccari
mercoledì 5 ottobre 2022, 16:57Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

A commentare le italiane in Champions League a TMW Radio, durante Maracanà, è intervenuto il direttore Mario Sconcerti.

Come valuta Napoli e Inter?
"E' stata una partita dilagante, è stata importante però la partita dell'Inter. Sarebbe stato in serio imbarazzo l'allenatore e la società. E' stata intensa ma sofferta. Mi ha deluso il Barcellona, ha fatto solo un tiro in porta, ha tenuto sempre il pallone e ha cercato Dembelé, l'unico in grado di poter fare qualcosa. L'Inter ha fatto la partita che doveva fare, intensa e dove ha messo a tratti in imbarazzo il Barcellona. Non mi sembra una Champions al livello degli altri anni. Il Napoli ora sta uscendo, ma ci sono squadre in difficoltà che stanno veramente rischiando di uscire prematuramente. Ci sono delle differenze che si stanno aprendo e in cui potrebbero inserirsi anche le squadre italiane. Adesso ci sono squadre forti ma meno di qualità di un tempo. La qualità dei giocatori ora incide meno".

Vedendo il Napoli, la sensazione è che ci sia qualcosa di diverso dallo scorso anno:
"Quello che colpisce è che è una squadra forte ma sta andando oltre. Oggi dove va vince molto spesso. Ha vinto su campi importanti, ha battuto il Liverpool in modo netto, gioca un calcio semplice, quasi elementare, e in velocità. Ha gioco e capacità di farlo in velocità. E' una delle poche in Europa che gioca veloce, e la velocità gli viene da schemi semplici. E Raspadori gli sta dando la possibilità di gestire le ripartenze. Vedendo il Napoli, vedo un altro calcio. In Europa sta succedendo qualcosa come in Italia. Ci sono tante squadre classiche che rischiano l'eliminazione, vuol dire che siamo in un momento di passaggio". 

Napoli secondo per palloni recuperati:
"E' un ottimo dato. Se le vinci tutte, i numeri sono di conseguenza molto alti. E' insito nella marcia di questo Napoli questo dato. E' davvero un caso particolare".

Dietro questo Napoli in Serie A chi vede?
"In questo momento è un campionato quasi rovesciato, dove Juventus e Inter sono fuori e questo lascia spazio a Lazio e Roma anche. E' un campionato molto nuovo, vedremo quanto reggerà. Si resta impressionati oggi da Napoli e Udinese, questa per quanto fa più per come lo fa. E' un campionato anomalo".

La vittoria dell'Inter può svoltare la stagione?
"La tiene sveglia piuttosto. Per svoltare bisogna ancora andare avanti e vedere il risultato di Barcellona. Ho visto un'Inter che è tornata a stare insieme".

E da Milan e Juventus che si aspetta in Champions?
"Giocare contro le israeliane non è mai semplice, ti tolgono la possibilità di usare le tue qualità. La Juve però deve solo vincere. Il Milan è una squadra che può vincere tutte le partite, ha un giocatore talmente forte che è immarcabile adesso. Uno come lui ti rende favorito immediatamente. Leao ormai è qualcosa di diverso in campo internazionale, è di dimensioni quasi inquietanti, che non ho mai visto così".