Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

La cura Galtier fa già bene a Messi. L'argentino ha un ruolo centrale nel progetto tattico

La cura Galtier fa già bene a Messi. L'argentino ha un ruolo centrale nel progetto tatticoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Titone
lunedì 8 agosto 2022, 13:56Calcio estero
di Michele Pavese

Un anno dopo l'epocale addio al Barcellona, Lionel Messi sembra essersi finalmente ambientato a Parigi. Merito di una rinnovata voglia di vincere, di uno spogliatoio in cui si sente a proprio agio e soprattutto delle attenzioni che il nuovo tecnico, Christophe Galtier, gli sta rivolgendo. Il fuoriclasse argentino ha segnato 5 gol dall'inizio della preparazione, di cui tre nelle prime due partite ufficiali disputate dal Paris Saint-Germain. L'ex allenatore del Lilla lo ha messo letteralmente al centro del progetto, dandogli una grande libertà sulla trequarti, nel 3-4-1-2, Messi gioca alle spalle di Mbappé e Neymar, senza dare punti di riferimento alle difese avversarie. Così, la Pulce ha ritrovato sorriso e prestazioni convincenti, anche se la stagione è appena cominciata.

In più, sottolinea RMC Sport, le voci su un possibile ritorno in Catalogna sembrano essersi placate. La stampa francese sottolinea come non ci siano stati ancora contatti ufficiali con Laporta, né con con Alemany e Cruyff. L'idea è quella di lasciare il giocatore tranquillo e concentrato sugli obiettivi, su tutti il Mondiale. Ci sarà tempo e modo di pensare a cosa succederà dopo il 30 giugno 2023.