Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Newcastle-Arsenal 2-0, le pagelle: Bruno Guimaraes da capogiro. Ramsdale evita la goleada

Newcastle-Arsenal 2-0, le pagelle: Bruno Guimaraes da capogiro. Ramsdale evita la goleadaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
lunedì 16 maggio 2022, 23:10Calcio estero
di Marco Pieracci

Risultato finale: Newcastle-Arsenal 2-0

NEWCASTLE

Dubravka 6 - Per il livello d'impegno richiesto potrebbe assistere alla sfida camuffandosi in mezzo ai 50.000 di St. James' Park.

Krafth 6,5 - La catena di destra con Longstaff funziona che è una meraviglia, tiene Nuno Tavares basso facendo valere la sua grande facilità di corsa.

Schär 6,5 - Puntualità svizzera nelle chiusure, prende un bruttissimo colpo facendo temere il peggio. Esce tra gli applausi. Dal 48' Lascelles 6,5 - Come il compagno che lo precede, non lascia nulla al caso.

Burn 7 - Dominante come al solito nel gioco aereo, supera i due metri di altezza eppure si destreggia egregiamente anche negli spazi stretti.

Targett 6,5 - Fortemente voluto da Howe, è diventato il padrone incontrastato della corsia mancina. Gioca in costante proiezione offensiva.

Longstaff 7 - Uomo di fatica ma pure di inserimenti senza palla. Crea il panico nell'area avversaria con un tiro cross velenoso, innesca il 2-0.

Bruno Guimaraes 7,5 - Non gli serve molto per prendere il comando delle operazioni. Formidabile nella gestione del possesso: fa mille cose, tutte bene. Tra queste pure la rete della sicurezza.

Joelinton 7 - Premiato giustamente dai tifosi come miglior giocatore bianconero della stagione. Rigenerato dal cambio di ruolo: vince tutti i duelli in mezzo al campo, propizia l'autogol.

Almiron 6,5 - Partecipa alla manovra proponendosi, slalomeggiando in mezzo agli avversari. Perfetti gli automatismi con Krafth e Longstaff. Dal 76' Murphy 6 - Devastante in campo aperto, fallisce il colpo del ko.

Wilson 7 - Torna titolare dopo 140 giorni e gioca una grande partita. Mette sotto pressione i centrali dando verticalità. Padre putativo del gol: non segna ma è come se lo facesse. Dal 90' Gayle sv

Saint-Maximin 6,5 - Viaggia un po' a corrente alternata però quando si accende infiamma il pubblico e spaventa gli avversari. Ramsdale gli dice di no. Fa partire l'azione del vantaggio. Dal 76' Fraser 6 - Entra bene, sfiora il tris.

Eddie Howe 7,5 - E' riuscito a tirare fuori i Magpies dalle sabbie mobili, trasformando una squadra impaurita avviata verso la retrocessione in un vero collettivo dalla forte personalità. Chiude il percorso in casa con una splendida vittoria, ridimensionando l'Arsenal più per meriti propri che per demeriti altrui.

ARSENAL

Ramsdale 6 - Per poco non la combina grossa con i piedi quando si prende un rischio incalcolabile sulla pressione di Almiron. Finchè può tiene in vita i Gunners, nel finale evita la goleada.

Tomiyasu 5,5 - Deve tenere a bada Saint-Maximin, compito arduo. Viene saltato secco e lì probabilmente finisce la sua stagione. Dal 39' Cedric 5,5 - Dietro balla, davanti si fa notare solo quando sale per andare a calciare dalla bandierina.

Gabriel 6 - In prima linea se c'è da chiudere, striglia giustamente i compagni per la poca cattiveria agonistica e la scarsa concentrazione. Poche responsabilità. Dal 73' Pepè 5,5 - Prova invano a cambiare le cose.

White 5 - Ripulisce l'area da una situazione potenzialmente esplosiva, venendo in soccorso a Ramsdale. Lo beffa nel tentativo di anticipare Wilson.

Nuno Tavares 5 - Leggermente più propositivo nella ripresa ma libera solo raramente la sua falcata. Sacrificato per tentare il tutto per tutto. Dal 62' Lacazette 5,5 - Lotta, chiudendo con una vistosa fasciatura, ma combina poco.

Xhaka 5 - Onesto lavoro di manovalanza davanti alla difesa. Fa più il terzo centrale che il primo regista, zero passaggi filtranti.

Elneny 5 - Rilanciato dall'infortunio di Partey, soffre i ritmi vertiginosi imposti dal Newcastle. Arranca sulla progressione di Joelinton.

Saka 5,5 - Impiega un po' a carburare poi aumenta i giri del motore. Sembra il più ispirato: i compagni si appoggiano a lui per ribaltare l'azione, senza ottenere molto in cambio.

Ødegaard 5 - Canale preferenziale con Saka con il quale si trova a memoria. Passeggia a vuoto, regalando solo un paio di tocchi degni di nota.

Smith Rowe 5 - Preferito a Martinelli, non riesce a incidere sulla trequarti. Resta nella penombra senza guizzi da segnalare. Dal 53' Martinelli 5,5 - Dà una piccola scossa al momento dell'ingresso in campo.

Nketiah 5 - Quattro gol segnati nelle ultime cinque partite giocate. Stavolta non è serata: riceve pochi palloni giocabili e li sfrutta male. Mette ko Schar alzando troppo il gomito.

Mikel Arteta 4,5 - Conte lo ha riportato sulla terra nel North London Derby dopo quattro vittorie consecutive. Non riesce a ripartire, subendo troppo passivamente l'intensità del Newcastle. Perde senza attenuanti e con questa pesante battuta d'arresto la Champions League diventa una chimera.