Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta

Dybala aspetta una chiamata della Roma: sul piatto c'è il rinnovo del contratto

Dybala aspetta una chiamata della Roma: sul piatto c'è il rinnovo del contrattoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 12 giugno 2024, 08:43Rassegna stampa
di Filippo D'Angelo

Paulo Dybala aspetta una chiamata della Roma. L'attaccante argentino sta trascorrendo le proprie vacanze a Miami ma riflette sul futuro, che potrebbe anche essere lontano dalla Capitale. Il nuovo ds Ghisolfi non ha ancora avuto contatti con la Joya, che ha una clausola rescissoria da 12 milioni di euro esercitabile nel mese di luglio da una squadra italiana o estera. La differenza - come scrive il Corriere dello Sport - fra le due opzioni è tanta.

Qualora un club straniero bussasse alla porta per Dybala, sarebbe lo stesso giocatore a decidere se andare via o meno. Discorso diverso per un club italiano, visto che l'ultima parola spetterebbe alla Roma per lasciarlo partire. L'argentino ha un contratto in scadenza nel 2025 ma dalla prossima estate percepirà un ingaggio da 7,5 milioni di 2 bonus, una cifra che non certo si sposa con la sostenibilità. Per questo motivo l'ex Juve, che vuole rimanere al centro del progetto giallorosso di Daniele De Rossi, potrebbe decidere di andare incontro alle esigenze della società e spalmare l'ingaggio su tre anni. In caso contrario, sarà addio ma prima di tutto questo dovrà arrivare una chiamata da Roma.

Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile