Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
Esclusiva TMW

Ag. Fabio Silva: "Italia o Spagna nel suo futuro, Fiorentina e Bologna lo apprezzano molto"

Ag. Fabio Silva: "Italia o Spagna nel suo futuro, Fiorentina e Bologna lo apprezzano molto"TUTTO mercato WEB
domenica 16 giugno 2024, 21:23Serie A
di Giacomo Iacobellis
fonte Intervista di Lorenzo Lepore

Fabio Silva, classe 2002, era considerato fra i più grandi talenti della sua generazione e il passaggio dal Porto al Wolverhampton, nell’estate del 2020, dal costo di 40 milioni di euro sembrava potesse essere quello giusto per fare il salto definitivo. Poi, una serie di problemi non hanno permesso all’attaccante portoghese di rendere come ci si aspettava. Nel corso degli anni è stato mandato in prestito più volte, l’ultimo quello accordato con i Rangers nel mercato invernale, in cui la squadra scozzese è riuscita a sorpassare l’interesse di numerosi club, anche italiani. TuttoMercatoWeb.com ha intervistato l’agente del giocatore, Carlos Oliveira, per farsi raccontare la sua stagione e fare chiarezza sui club che si sono interessati all’attaccante.

Oliveira, come valuta la stagione del suo assistito?
“La prima parte di stagione agli Woves non è stata delle migliori, Fabio non ha giocato molto. Il Wolverhampton ci aveva fatto delle promesse, per cui Fabio era disposto a rimanere in squadra, ma poi le promesse fatte sono mancate. La seconda parte della stagione, invece, è stata positiva. Nonostante non abbia giocato nel suo ruolo, Fabio si è messo a disposizione dell’allenatore e della squadra, segnando gol e realizzando assist. E’ stata un’esperienza formativa, ha imparato a conoscere meglio il gioco e sono certo che gli sarà utile in futuro”

Secondo lei, cosa può migliorare per fare un ulteriore “step” di qualità?
“Credo che sia fondamentale che si riesca a stabilizzare in un club dove sente la fiducia da parte della società e dove possa avere un buon minutaggio per almeno due stagioni di fila. E’ ancora molto giovane, ha 21 anni ed ha un potenziale immenso, dovrà lavorare duramente e restare concentrato sui suoi obiettivi. L’attaccante è un ruolo particolare, in molti maturano col tempo e ci vuole pazienza”.

Come lo vedrebbe in Serie A?
“Credo sia un ottimo campionato per lui, stiamo priorizzando il mercato spagnolo e quello italiano per la prossima stagione. Credo che uno dei due campionati sarà il prossimo step da fare per Fabio”.

L’anno scorso molti club italiani si erano interessati a lui, l’hanno ricontattata?
“Sì, c'era molto interesse a inizio stagione e poi anche a gennaio. Il mercato italiano è un po’ particolare, molti club concludono gli ultimi colpi di mercato negli ultimi giorni”.

Sia il Bologna che la Fiorentina stanno cercando un attaccante, ha ricevuto una loro chiamata?
“Fabio è tra le loro opzioni. Giovanni Sartori, che considero un maestro, e il direttore sportivo del Bologna, Marco Di Vaio, apprezzano Fabio. Anche a Raffaele Palladino, nuovo mister della Fiorentina, piace molto. Dovremo aspettare e vedere come si evolverà il mercato, anche perché ci sono alcuni club che necessitano di vendere prima di fare nuovi innesti”.

Se dovesse comparare Silva ad un altro giocatore, a chi lo paragonerebbe?
“Io credo assomigli molto a Edinson Cavani o Diego Forlan. Se trova il giusto ambiente secondo me può, quando avrà 24/25 anni, può diventare uno dei migliori attaccanti in Europa”.

© Riproduzione riservata
Primo piano
TMW Radio Sport
Serie A
Serie B
Serie C
Calcio femminile