Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Lewandowski si presenta: "La mia età non conta. Barça passo perfetto dopo 8 anni di Bayern"

Lewandowski si presenta: "La mia età non conta. Barça passo perfetto dopo 8 anni di Bayern"
venerdì 5 agosto 2022, 14:50Calcio estero
di Dimitri Conti

Robert Lewandowski si è presentato quest'oggi quale nuovo attaccante del Barcellona. Nel giro di campo ha ringraziato i tifosi culé in catalano, per poi proseguire: "Sono molto orgoglioso di essere un giocatore del Barça, è stata una lunga strada quella che mi ha permesso di arrivare qui. Spero di regalare tanti gol e gioie a questo stadio, non vedo l'ora di riceverne il supporto. Vedere quanti tifosi ci siano qui è incredibile, sono convinto che ogni partita al Camp Nou sarà magica e spero che riusciremo a vincere tanti titoli".

Quindi, si è presentato in conferenza stampa assieme a Laporta: "Sono così felice che trovare le parole giuste sarà difficile. Voglio mostrare tutte le mie capacità sul campo. Per me la sfida è di riuscire a mostrare le mie qualità e riuscire a trascinare il resto dei compagni ad essere migliori grazie alla mia esperienza. Non penso solo a me stesso ma alla squadra nel suo insieme. Conosco il calcio e, se posso aiutare, lo farò. Il primo passo per venire è stato parlare con Joan (il presidente Laporta, ndr) che mi ha spiegato il progetto e la direzione. Il futuro sarà luminoso, la squadra ha molto potenziale. Vogliamo dimostrare sin da subito di essere sulla strada giusta ma non sarà facile, dobbiamo essere pronti a tutto".

Quindi, spiega il perché della maglia numero 9: "Una scelta del club per vari motivi. Massimo rispetto comunque per Memphis (Depay, che gliel'ha lasciata, ndr)". Poi Lewandowski parla dell'approdo al Barca a 34 anni: "La mia età non conta, è solo un numero. Fisicamente mi sento bene, sono ai massimi livelli da molti anni. Al Bayern ne ho trascorsi otto, per me e la mia famiglia era il passo perfetto per la mia carriera".

Lewy spiega anche i temi dei colloqui avuti con l'allenatore Xavi: "Già dopo pochi minuti ho capito l'idea nella sua mente e cosa voglia da me. Ho sentito connessione, sa cosa e come lo vuole. Credo sia la persona giusta". Un paio di battute, infine, anche sul Clasico: "Sono sempre pronto a giocare contro il Real Madrid, so cosa significa. Siamo qui per batterli, anche se sarà difficile. Benzema è un marcatore fantastico, nella Liga da anni, e per me è importante giocare bene con il Barcellona più che vincere la sfida con lui".