Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

"Occhio al linguaggio". Ma Haaland si fa scappare due volte "m****" durante l'intervista

"Occhio al linguaggio". Ma Haaland si fa scappare due volte "m****" durante l'intervista
lunedì 8 agosto 2022, 11:12Calcio estero
di Gaetano Mocciaro

Ancora una volta Erling Haaland si distingue per le interviste quantomeno singolari. La bravura del norvegese in campo è inversamente proporzionale a quella davanti ai microfoni, come già visto dopo la sua gara d'esordio in Champions League col Salisburgo, dove rispose a monosillabi dopo un'incredibile tripletta. Ma anche successivamente a Dortmund non diede vita facile ai giornalisti (qui il "meglio" delle sue uscite). Nella serata di ieri, dopo la doppietta realizzata al West Ham all'esordio in Premier League, Haaland si lascia andare a un linguaggio colorito: "Potevi segnare più gol" lo incalza il giornalista. "Sì, avrei potuto (segnare una tripletta, ndr). Se solo avessi visto quella palla di Gundogan, sarei dovuto essere lì... È un po' una merda, ma è così" la risposta del centravanti, che redarguito immediatamente dal cronista: "Attenzione al linguaggio" commette un'altra gaffe: "Oh, scusi. Merda. Devo parlare bene in questo Paese".