Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Gol, prestazioni e difesa. La Lazio e Milinkovic-Savic mandano un messaggio alla Serie A

Gol, prestazioni e difesa. La Lazio e Milinkovic-Savic mandano un messaggio alla Serie ATUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 3 ottobre 2022, 00:32I fatti del giorno
di Tommaso Bonan

La Lazio supera 4-0 lo Spezia nel lunch match dell'ottava giornata di Serie A e riaggancia il Milan a quota 17 in classifica. Dopo appena 3' Immobile spara alle stelle il rigore del potenziale vantaggio, ma ci pensano prima Zaccagni (12'), poi Romagnoli (24') a mettere la gara sui giusti binari già nel primo tempo. Nella ripresa è Milinkovic-Savic con una doppietta (62' e 91') ad arrotondare il punteggio e a mettere in ghiaccio la vittoria.

Già, è proprio il serbo uno dei protagonisti della vittoria, con i numeri che lo incoronano come tra i top d'Europa. La sua prestazione fa da contraltare a quella di Immobile, generoso come sempre ma rigore sbagliato in apertura. Un passaggio a vuoto, dopo le polemiche degli ultimi giorni, che non ne pregiudica certo il rendimento e la qualità.

Poi le altre note positive. Dagli attaccanti, Zaccagni e Felipe Anderson su tutti, fino alla difesa che comincia ad ingranare (e a non subire gol con continuità). A cascata, inevitabile, una classifica che vede la Lazio in risalita seppur in casa biancoceleste si prova a frenare. "E' presto per parlarne", ha sottolineato Romagnoli nel post gara, parlando di scudetto. E allora non resta che che godersi il momento, pensando alla prossima, già decisiva, sfida in Europa League.