Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta

Il 1° posto, gli avversari e il nuovo modulo: così Jorginho alla vigilia di Ungheria-Italia

Il 1° posto, gli avversari e il nuovo modulo: così Jorginho alla vigilia di Ungheria-ItaliaTUTTOmercatoWEB.com
lunedì 26 settembre 2022, 00:41I fatti del giorno
di Raimondo De Magistris

Questa la conferenza stampa di Jorginho, centrocampista dell'Italia, alla vigilia della sfida di Budapest contro l'Ungheria: "Dobbiamo scendere in campo come a San Siro contro l'Inghilterra, dobbiamo giocare con umiltà e provare a vincere a tutti i costi. La partita contro gli inglesi ci ha dato tanta carica, in casa e in uno stadio in cui facciamo fatica a vincere è servito per darci carica e motivazioni. Dopo quello che è successo all'inizio fai fatica... E' difficile affrontare un momento così difficile per tutti, ma io cerco di fare esperienza del passato, di imparare dagli errori e dalla delusione. Il mister sta trasmettendo questo messaggio dando fiducia ai giocatori che chiama".

Quante possibilità ci sono di arrivare al primo posto?
"La possibilità ci sta, è lì, sta a noi prenderla, giocheremo contro una squadra molto difficile da affrontare e che sta facendo molto bene. Dobbiamo trasformare il grande calore che ci sarà domani sugli spalti in motivazioni per provare a vincere la partita".

Tu come stai? Ce la fai a giocare di nuovo dall'inizio?
"Me la sento di giocare da titolare, poi sta al mister decidere. Io sto bene, normale che senti la fatica della gara di 2 giorni fa ma quando c'è da indossare questa maglia e rappresentare l'Italia mi faccio trovare sempre pronto".

Ti ha sorpreso l'ultima vittoria dell'Ungheria?
"Per me la vittoria dell'Ungheria contro la Germania non è stata una sorpresa, stanno facendo bene da un po' e hanno fatto bene all'Europeo. Col calore che c'è qui stanno facendo benissimo, per me non è stata una sorpresa. Una squadra difficilissima da affrontare, dobbiamo solo provare a essere pronti con umiltà e rispettando un avversario che sta facendo davvero molto bene".

Come va col 3-5-2?
"Il discorso tattico credo sia legato alla possibilità di avere un'alternativa, per cambiare in corso durante una partita o una competizione. Alcuni giocano col 4-3-3, altri nei club giocano con tre difensori e quindi credo questo modulo sia fattibile, tanti già giocano con questo modulo. Credo sia una cosa interessante che il mister sta provando adesso e sarà interessante per il futuro. Io mi sono trovato bene, è un buon punto per poter proseguire il lavoro".